Archivi tag: PS

come cambiare colore ritratto

Come cambiare colore ad una foto ritratto

Vuoi cambiare colore alla tua foto ritratto, magari per aggiungere qualcosa di nuovo e sorprendente al tuo profilo Facebook, Twitter, Google+ ecc.?

Puoi stupire i tuoi amici cambiando colore alla tua foto ritratto, con Photoshop!

Guarda nell’illustrazione in alto com’è diverso l’effetto ottenuto cambiando i colori al ritratto: da bionda con occhi azzurri a castana con occhi color ambra, in pochi click.

Ecco come fare:

1- scarica Photoshop in prova gratuita (se hai già usato la prova gratuita puoi abbonarti con circa 12 Euro al mese)

2- avvia Photoshop e poi apri la tua foto ritratto (File – Apri)

3- seleziona la parte centrale della foto, in modo che sia inquadrato solo il viso, come in figura (strumento selezione rettangolare nella barra a sinistra) e ritaglia l’eccedenza (menu “immagine” > ritaglia)

4- per cambiare colore agli occhi, seleziona l’iride con “strumento selezione rapida” (icona pennello con cerchietto tratteggiato nel pannello strumenti a sinistra dello schermo) così:

  • regola la dimensione del pennello, dal menu a tendina in alto, sotto menu “immagine”
  • pennella con lo strumento selezione rapida sull’iride del primo occhio
  • tenendo premuto il tasto shift ↑ pennella l’iride del secondo occhio (nota che, con lo strumento selezione rapida, puoi rendere più precisa la selezione iniziando con un pennello grande e poi rifinendo i bordi con un pennello piccolo; nel rifinire il contorno, puoi usare i tasti “aggiungi alla selezione” e “sottrai dalla selezione“, collocati sotto al menu modifica per aggiungere alla selezione delle parti di immagine erroneamente tralasciate, oppure per sottrarre dalla selezione delle parti incluse per sbaglio)
  • vai al menu Finestra (in alto) e scegli “Regolazioni”: si apre il relativo pannello strumenti sulla destra dello schermo e da qui clicca sull’icona “Tonalità / Regolazioni” e regola i cursori sul pannello “proprietà” in modo da ottenere un colore degli occhi che ti piace; puoi regolare tonalità, saturazione, luminosità ed anche barrare il riquadro “colora”.

Ora che hai colorato gli occhi del tuo ritratto, usa gli stessi passaggi descritti al punto 3 per modificare il colore di altri elementi isolati, come ad esempio i capelli o le labbra, oppure per sbiancare i denti (in quest’ultimo caso, con l’unica differenza che, su tonalità / saturazione, prima di regolare i cursori al pannello proprietà, devi selezionare “Gialli” nel menu in alto, al posto di “Composita”).

5- Per completare, cambia colore all’intera foto ritratto e fai risaltare la tua immagine.

Puoi applicare un filtro fotografico colorato (finestra > regolazioni > filtro fotografico), oppure una “Mappa sfumatura” (finestra > regolazioni > mappa sfumatura > sul pannello proprietà di “mappa sfumatura” clicca sul menu a tendina colorato e poi sulla rotella delle impostazioni per trovare tante diverse sfumature da aggiungere e poter usare anche in seguito).

Ricorda che l’intensità della mappa sfumatura è regolabile: dal menu Finestra > Livelli > seleziona nel pannello Livelli sulla destra il livello “mappa sfumatura” e regola la percentuale di opacità e riempimento.

Ad esempio, nella foto in alto, ho prima colorato gli occhi, poi usato la sfumatura “oro blu” (opacità 100; riempimento 58) per dare un riflesso color oro e blu all’immagine.

Se hai seguito i passaggi, ma non sei soddisfatto perché hai notato che il tuo primo piano presenta qualche piccola imperfezione, niente paura: con Photoshop puoi porre istantaneamente rimedio (segui le indicazioni per eliminare imperfezioni della pelle).

Una volta finito il lavoro, salva la foto in formato PS (per poterla successivamente rielaborare partendo dalle modifiche già fatte) ed in formato jpeg (per poterla pubblicare sul tuo profilo FB, Twitter, Linkedin, Google+ ecc.).

Io sono soddisfatta del risultato ottenuto e comunque ho fatto anche altre prove con filtri e colori diversi per cambiare colore al ritratto, come vedi qui sotto.

cambiare colori ritratto con Photoshop

cambiare colori ritratto con Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

Ora che sai come cambiare colore ad una foto ritratto con Photoshop, puoi divertirti a stupire i tuoi amici con fantastici effetti di colore, filtri e sfumature di ogni tipo.

Fai pratica seguendo i passaggi descritti sopra e mostrami il tuo lavoro postandolo sulla Community Google + “Before and After”, di Agapeuno Team.

Se ti è piaciuto questo articolo… follow / like / share → #Agapeunoteam

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop? Ecco un facile ed utilissimo rimedio per sbiancare i denti nelle foto ed apparire al meglio sempre, anche quando l’immagine non ci rende giustizia.

  1. Apri Photoshop e dal menu “file” seleziona “apri” per caricare la foto in questione.
  2. Ingrandisci bene l’immagine con Ctrl e + (tasto più) e posiziona in modo ben centrato l’area di lavoro (il sorriso).
  3. Seleziona l’area del sorriso con lo strumento che preferisci (puoi usare il lazo, il lazo magnetico o anche la penna); se hai la mano abbastanza ferma, scegli il lazo (barra strumenti a sinistra, verso l’alto).
  4. Delimita con il lazo l’area dei denti, circoscrivendola con il mouse. Ricomprendi anche una parte delle gengive, se occorre per poter selezionare completamente i denti.
  5. Se il bordo è venuto male, puoi annullare con menu “modifica” e “indietro”, oppure utilizzare l’opzione “migliora bordo” (in alto).
  6. Ed ora vediamo come sbiancare i denti: sulla tavola strumenti a destra dello schermo, cerca e seleziona l’opzione “Tonalità / saturazione” (se non la vedi, controlla nel menu in alto “Finestra” se è già spuntata la voce “Regolazioni”).
  7. Ora seleziona la voce “gialli” nel menu a tendina e poi diminuisci la saturazione ed aumenta la luminosità tramite le apposite barre, fino ad ottenere l’effetto desiderato.
  8. Se poi vuoi diminuire l’intensità della correzione apportata, vai al menu a tendina “opacità” a destra e regola il livello corrispondente a “tonalità / saturazione” ad una percentuale di opacità leggermente inferiore.
  9. Finito! Ora salva con nome nel formato desiderato.

Hai visto che risultati e come è facile sbiancare i denti in Photoshop CC?

Nella foto di esempio ho compiuto i passaggi qui descritti, più quelli relativi alla correzione delle piccole imperfezioni della pelle con lo strumento pennello correttivo al volo. Il risultato è ottimo e le due ragazze per la verità erano belle anche prima di essere “photoshoppate”.

Continua a seguirci sui Social per rimanere aggiornato sui tips and tricks di PS e, se ne hai bisogno, ora sai come sbiancare i tuoi denti con Photoshop CC!

scontorno foto in Photoshop

Come scontornare un’immagine con precisione: Photoshop CC e strumento penna

Lo scontorno può essere usato per cambiare sfondo ad una foto: si seleziona un elemento e si traspone su di un nuovo sfondo. Un esempio di scontorno? Un “finto turista” traspone la propria immagine su foto di esclusive località per mostrarle a tutti, simulando vacanze mai fatte! Lo scontorno è utile però, prima di tutto, per fini professionali, in pubblicità e nel settore commerciale. Pensiamo ad un portale ecommerce che abbia necessità di caricare le foto degli articoli in vendita: utilizzerà di sicuro le foto scontornate. Nell’esempio qui sopra mostriamo come si possa fotografare una modella su di uno sfondo qualsiasi, per poi scontornare l’immagine ed utilizzarla su sfondo bianco.

Scontornare o estrapolare dal suo contorno un elemento di una foto è possibile con Photoshop CC seguendo varie tecniche. Quella che consente uno scontorno estremamente preciso è la tecnica che usa lo strumento penna.

Ora vediamo come scontornare un’immagine con lo strumento penna.

Descrizione: Si tratta di rilasciare con la penna dei punti ancora (anchor points) lungo tutto il contorno dell’immagine: questi puntini, unendosi automaticamente tra loro mediante linee rette, ci consentiranno di selezionare l’immagine e di scontornarla.

Vantaggi: Precisione. Possibilità di tracciare il contorno senza seguire necessariamente le linee dell’immagine, cosa che invece è richiesta per lo scontorno con lazo automatico. Tecnica particolarmente adatta se l’immagine da estrapolare non ha dei contorni chiusi ma prosegue in parte al di fuori della foto.

Controindicazioni: E’ un procedimento un pò più lento rispetto allo scontorno con lazo automatico. Se i punti ancora (anchor points) sono ravvicinati, quando si clicca su di loro per incurvare la linea che li unisce, l’uso delle maniglie può essere scomodo.

Trucchi e consigli:

  • fai l’ingrandimento della foto con Ctrl + per lavorare con maggiore precisione
  • se sbagli, seleziona “modifica” e “indietro” per annullare
  • rilascia puntini abbastanza ravvicinati in corrispondenza delle linee curve, in modo da seguire con precisione il contorno della figura
  • ignora i dettagli troppo piccoli mentre tracci il contorno (se necessario potrai recuperarli e inserirli separatamente in un secondo momento)
  • una volta completato il tracciato, clicca con il mouse sul punto iniziale, per chiudere la linea di contorno e consentire la selezione dell’immagine al suo interno.

Passaggi:

  1. apri Photoshop CC
  2. file – apri – carica la foto che contiene l’elemento da scontornare
  3. clicca su strumento penna (sta nella barra a sinistra ed ha l’aspetto della punta di una penna stilografica)
  4. rilascia i “punti ancora” facendo dei piccoli click con il mouse intorno alla figura da scontornare e chiudi facendo click sul punto iniziale
  5. nel menu a destra vai su “tracciati”, clicca “crea selezione” e “ok”: la linea con i punti ancora si tramuta in linea tratteggiata e questo significa che l’area è ora selezionata
  6. dal menu “Selezione” clicca “inversa
  7. imposta il colore di sfondo con doppio click sul quadratino colorato nella barra a sinistra (quello del colore sfondo è il quadratino sotto)
  8. dal menu “Modifica” seleziona “cancella” per togliere lo sfondo preesistente

Complimenti! Se ti occorreva scontorno ed apposizione su sfondo a tinta unita, hai finito. Non ti resta che deselezionare (menu “Selezione” – “deseleziona”) ed apportare eventuali ritocchi (sfumare contorni, cancellare con la gomma pezzetti di sfondo residui, effetti luce e colore, ecc.). Non scordare infine di salvare la foto nel formato che preferisci (menu “file” e “salva con nome”; poi scegli il formato che preferisci nel menu a tendina).

Se invece vuoi applicare l’immagine scontornata su una foto o una texture, allora dopo il punto 8 prosegui così:

  1. dal menu “Selezione” clicca “inversa
  2. dal menu “Modifica” seleziona “copia
  3. file – apri – carica la foto del nuovo sfondo
  4. dal menu “Modifica” seleziona “copia”

Benissimo! Hai finito. Non ti resta che adattare posizione (con strumento “sposta”, ovvero freccia in alto su barra a sinistra) e misura della foto (menu “Modifica” – trasforma) e dare gli ultimi eventuali ritocchi, come effetti di luce, colore, sfumatura, per rendere l’insieme più omogeneo e naturale. Continua a seguire questo blog e libera la tua creatività con lo scontorno foto in Photoshop CC!