Archivi tag: prova gratuita Photoshop

Photoshop digital makeup - make up digitale

Digital Makeup con Photoshop

Di grande tendenza è il digital makeup o make up digitale, che in generale si ottiene dall’applicazione virtuale sul volto di trucco beauty o effetti speciali cinematografici. Tramite programmi di fotoritocco come Photoshop, si può ottenere il digital makeup per foto pubblicitarie, di moda e ad uso editoriale.

Attualmente, con l’ampio utilizzo del web in ambito lavorativo, la rielaborazione di una foto può essere utile anche per presentarsi online con un aspetto curato e professionale, ad esempio in un curriculum vitae o nel proprio profilo sui Social Media come Facebook, Google+, Linkedin, Twitter. Se lo scopo non è artistico, ma professionale, occorre fare molta attenzione a non alterare i propri connotati, limitandosi a piccole migliorie, inidonee a trarre in inganno l’interlocutore sulle nostre caratteristiche.

Ciò che spicca nel trucco digitale professionale, così come nel fotoritocco professionale, è il netto cambiamento migliorativo ottenuto, unitamente all’assoluta naturalezza del risultato finale, che dev’essere realistico e non contenere nulla di artefatto.
Per creare make up digitali sorprendenti e senza l’antipatico “effetto artefatto”, occorre apprendere e padroneggiare le tecniche di Photoshop, il programma di fotoritocco per eccellenza, che contiene tutte le funzioni necessarie per realizzare uno splendido trucco digitale.

Se non hai Photoshop e vuoi imparare, puoi scaricare la versione di prova gratuita di Photoshop CC valida 30 giorni dal sito ufficiale Adobe cliccando sul bottone “prova”.

Nella foto in alto, ho realizzato un esempio di Photoshop digital makeup. La sfida era quella di riprodurre su di un volto struccato l’effetto di un vero make up.
Missione compiuta, con un trucco digitale semplice e luminoso!

Le diverse tecniche di Photoshop utilizzate per realizzare questo fotoritocco e make up digitale sono riepilogate di seguito, complete di riferimento agli articoli di questo Blog corrispondenti.

1) Photoshop: Cambio sfondo – Ho iniziato con lo “scontorno“, ovvero l’estrazione dell’immagine dal suo sfondo naturale, con inserimento su di uno sfondo a scelta. In questo caso, ho selezionato uno sfondo a tinta unita, color rosso corallo brillante, allo scopo di valorizzare il make up.

Trovi in questo blog la spiegazione delle seguenti tecniche per scontornare o cambiare sfondo all’immagine: maschera, lazo magnetico, penna

2) Photoshop: Effetto “correttore” – Ho realizzato il fotoritocco della pelle, per eliminare le piccole imperfezioni cutanee e rendere omogeneo l’incarnato.

Nel caso di specie, è stata sufficiente una correzione veloce delle imperfezioni cutanee con lo strumento correttivo al volo, ma preziosa per i casi più complessi (acne, imperfezioni diffuse o estese) è la tecnica di fotoritocco avanzato della pelle

3) Photoshop: colorare con il pennello – Il leggero blush ed il colore delle labbra sono stati ottenuti con il pennello Photoshop.

Nel make up digitale, è fondamentale saper utilizzare il pennello di Photoshop, che consente di applicare il colore regolandone l’opacità.

Il pennello di Photoshop può essere utilizzato per applicare blush, ombretto, gloss o addirittura per colorare il viso (hai presente gli Avatar, con la pelle blu?)

4) Photoshop: il trucco con strumenti scherma e brucia – Il punto centrale di questo make up digitale è stato il fotoritocco degli occhi, insieme all’applicazione del gloss per le labbra.

Gli occhi sono stati illuminati e meglio delineati e definiti, con gli strumenti brucia e scherma. Le labbra sono state evidenziate con effetto scherma per dare luce e pennello colorato. Guarda la spiegazione su come realizzare fotoritocco occhi, gloss, illuminante zigomi, ridefinizione sopracciglia e attaccatura capelli

5) Photoshop: aggiunta di testo – Ultima parte, ma non meno importante, è l’aggiunta della tua firma all’opera realizzata. Segui le indicazioni nell’articolo sulle infografiche per inserire del testo sulla foto.

Se già sai utilizzare Photoshop, ti basterà seguire gli step nel riepilogo qui sopra e potrai realizzare subito un fantastico digital makeup!

Se non hai mai utilizzato Photoshop, ma vuoi divertirti a creare degi originali make up digitali, allora scarica Photoshop come indicato sopra e segui passo passo le indicazioni degli articoli linkati nel riepilogo. In più, puoi digitare “Photoshop” nel campo “cerca” in cima a questa pagina ed otterrai l’elenco di tutti gli articoli su Photoshop contenuti in questo blog, ai quali se ne aggiungono periodicamente di nuovi. Nel caso tu avessi necessità di un mini corso online, fammi sapere, scrivendo o telefonando ai contatti di Agapeuno Team.

Ti piace il digital makeup? Segui #Agapeunoteam sulla pagina Agapeuno Team Lavoro Google+ e sulla pagina Webmaster Agapeuno Team Facebook per restare aggiornato sui prossimi articoli relativi a fotoritocco, trucco digitale e tecniche Photoshop.

Fotoritocco occhi e make up naturale con Photoshop

Come fare fotoritocco degli occhi con Photoshop

Come fare un fotoritocco specifico per valorizzare gli occhi con Photoshop?
Nelle foto, a volte, gli occhi non risultano abbastanza luminosi o non rivelano le loro variegate sfumature di colore.
Non c’é problema: per mettere davvero in risalto il colore naturale degli occhi e l’intensità dello sguardo, esiste una specifica tecnica di fotoritocco, da eseguire con Adobe Photoshop.
E’ possibile, lavorando sul fotoritocco degli occhi, rendere lo sguardo talmente intenso da farlo diventare elemento cardine del nostro primo piano.

Ecco quindi il segreto per eseguire il fotoritocco degli occhi con Photoshop: si tratta di portare in luce espressività e brillantezza degli occhi, semplicemente sottolineando il loro colore naturale,  senza aggiungere alcunché di artefatto.
Ciò si può ottenere giocando in vari modi con “strumento scherma” e “strumento brucia”.

Ne è un chiaro esempio il fotoritocco nella foto qui in alto: sono partita da un ritratto “acqua e sapone” (viso a sinistra) ed ho iniziato intensificando la luminosità degli occhi; ho completato con leggerissimo fotoritocco su zigomi e labbra. L’effetto è ottimo e soprattutto è super naturale!

Prova a seguire con me tutti i passaggi di esecuzione!

☆ Se ti occorre, scarica la versione di prova gratuita di Photoshop valida per 30 giorni.

Esercitazione strumento scherma, strumento brucia, fotoritocco completo occhi, fotoritocco zigomi, fotoritocco veloce labbra, correttore veloce imperfezioni

Passaggi preliminari:
~ prima di tutto, apri la foto da ritoccare, poi sblocca e duplica il livello della foto, per poi lavorare sul duplicato (dal menu di destra, doppio click sul livello della foto per sbloccare e mouse destro + duplica livello per duplicare)
~ ingrandisci l’immagine (Ctrl +) per lavorare con più precisione sui dettagli.
PS. Per ridimensionare immagine: Ctrl –
Per annullare: dal menu “modifica” in alto, scegli “indietro”

1. Fotoritocco occhio: illuminiamo l’iride
~ seleziona “strumento scherma” nel menu strumenti a sinistra (icona simile a lente di ingrandimento da non confondere con lo strumento zoom poco più in basso)
~ regola dal menu in cima allo schermo l’intervallo su “mezzitoni
~ regola dal menu in cima allo schermo l’esposizione su “20%
~ regola dal menu in alto la dimensione dello strumento scherma (io l’ho portata a 32) in modo da poter eseguire con il mouse un movimento circolare intorno all’iride dell’occhio
~ bene! Ora compi dei circoletti con il mouse intorno all’iride degli occhi: vedrai che il colore dell’iride diventerà più acceso e brillante, restando comunque naturale. Lo sguardo è subito più luminoso.

2. Fotoritocco occhio: scuriamo la pupilla
~ adesso esaltiamo maggiormente lo sguardo grazie allo “strumento brucia” (si trova nel menu strumenti di sinistra, alla stessa icona dello strumento scherma; occorre andare sempre alla lente di ingrandimento e trascinare verso destra tenendo premuto il mouse: apparirà lo strumento brucia che potremo quindi selezionare)
~ regola la misura dello strumento, più o meno della stessa misura della pupilla (nel mio caso lascio sempre su 32)
~ regola in cima allo schermo l’intervallo su “ombre” e lascia l’esposizione a 20%
~ bene! Ora esegui con il mouse dei piccolissimi circoletti sulle pupille di entrambi gli occhi, in modo da scurirne il colore: vedrai che lo sguardo diverrà decisamente più intenso.

3. Fotoritocco occhio: accentuiamo il contorno dell’iride
~ regoliamo lo strumento brucia con intervallo “ombre“, esposizione “20%” e ad una misura abbastanza sottile da poter ripassare con sufficiente precisione il contorno dell’iride, che di solito è più scuro rispetto al resto dell’iride; questo piccolo accorgimento contribuirà a far risaltare i colori dell’iride.

4. Fotoritocco occhio: illuminiamo parte bianca dell’occhio
~ selezioniamo nuovamente lo strumento scherma, regolando l’intervallo su mezzitoni, l’esposizione a 20% ed una misura dello strumento tale da poter intervenire con precisione sulla parte bianca dell’occhio, rendendola più luminosa. Nota che, se regolassimo l’intervallo su “luci”, illumineremmo il bianco in modo molto intenso, ma l’effetto sarebbe artefatto. Per questo scegliamo “mezzitoni”.

Per il fotoritocco degli occhi di un uomo, i passaggi sopra sono sufficienti. Invece, per valorizzare il ritratto di una donna, possiamo aggiungere uno o più dei seguenti passaggi, che io ho adottato nel fotoritocco in figura.

5. Fotoritocco occhio: come ottenere effetto “smoky eye” e come scurire le sopracciglia
~ per ottenere o accentuare l’effetto smoky eye, basta ripassare il contorno esterno dell’occhio (sia superiore sia inferiore) utilizzando lo strumento brucia con intervallo mezzitoni, esposizione 70%
~ per scurire le sopracciglia in modo veloce e naturale, usa lo strumento brucia con intervallo su mezzitoni ed esposizione intorno al 25%

6. Fotoritocco zigomi: effetto luce e blush
~ per dare luce agli zigomi, seleziona strumento scherma con intervallo regolato su “mezzitoni” ed esposizione al 20%
~ regola la misura dello strumento scherma abbastanza grande da poter velocemente “spennellare” gli zigomi
~ per realizzare l’effetto blush, crea nuovo livello dal menu in alto e seleziona strumento pennello
~ scegli e seleziona un colore per il blush (io ho scelto rosa chiaro)
~ regola opacità intorno al 25%
~ spennella leggermente sotto gli zigomi, per accentuare ancor più l’effetto luce con del blush a contrasto

7. Fotoritocco labbra
~ usa lo strumento scherma con intervallo mezzitoni ed esposizione intorno al 40% per creare dei punti luce sulle labbra, in modo da dare un “effetto gloss”; attenzione però: prima di usare scherma, torna sul livello della foto, altrimenti se sei rimasto sul nuovo livello che hai usato per il blush, lo strumento scherma non agisce (dal menu a destra, clicca col mouse sul livello della foto)
~ crea un nuovo livello e completa l’effetto gloss ripassando le labbra con un colore a tua scelta: per farlo, usa strumento pennello con opacità al 25%

8. Correzione al volo delle imperfezioni
~ perfeziona il tutto con il correttore veloce delle imperfezioni: lo strumento pennello correttivo al volo (icona cerottino)
~ basta selezionare l’icona cerottino e tracciare un punto sulle piccole imperfezioni della pelle, che spariranno istantaneamente.
Sei riuscito a seguire fino in fondo questa esercitazione su come fare il fotoritocco occhi? Complimenti! Sicuramente avrai realizzato un lavoro eccezionale di fotoritocco occhi.
Di certo avrai imparato ad usare gli strumenti brucia e scherma, che potrai adesso usare a tuo piacimento e regolare di volta in volta a seconda delle esigenze.
Con Photoshop e la tecnica di fotoritocco occhi, d’ora in poi nessuno potrà rimanere indifferente davanti ai tuoi primi piani!

Non sei riuscito a seguire l’esercitazione o hai dei dubbi? Contatta il nostro Staff dai recapiti sul nostro sito Webmaster Roma.

Se ti è piaciuto questo articolo, consiglialo su Google+ e seguici su Facebook, Google+ e Twitter, dai bottoni in alto a destra.

Buon divertimento, con Photoshop e la tecnica di fotoritocco degli occhi!

cambio colore oggetto con Photoshop

Tre diverse tecniche per cambiare colore ad un oggetto in una foto senza alterare lo sfondo

Cambiare colore ad un oggetto isolato in una foto, lasciando inalterato lo sfondo, è possibile con Photoshop, utilizzando diverse tecniche.
Sapere come cambiare colore ad un oggetto in una foto può economizzarne e velocizzarne la presentazione sul web o su di un catalogo. Ad esempio, posso mostrare una vettura nei diversi colori disponibili elaborando con Photoshop una foto che la ritrae in un solo colore, come nell’illustrazione qui sopra.

Lo stesso può applicarsi per ogni genere di articolo da esporre e vendere online.

Con Photoshop CC, esistono tecniche diverse per modificare il colore di un oggetto lasciando inalterati i colori dello sfondo. Ti propongo un’esercitazione Photoshop con tre diverse tecniche per cambiare colore ad un oggetto isolato lasciando inalterato lo sfondo: la prima più semplice e veloce, la seconda più precisa, la terza più elaborata ma soddisfacente anche nei casi complessi. Di certo tra di esse troverai la tecnica che fa al caso tuo!

Esercitazione Photoshop CC: cambiare colore ad un oggetto isolato lasciando inalterato lo sfondo

a) Fase di preparazione
Se non hai Photoshop, puoi fare download in prova gratuita valida 30 giorni dal sito ufficiale Adobe: http://www.adobe.com/it/products/photoshop.html
Avviato Photoshop, apri la foto con l’oggetto a cui vuoi cambiare colore.

b) Fase cambiamento colore all’oggetto in questione (prova le tre tecniche e poi scegli la tua preferita)

Tecnica n. 1 – Selezione dell’oggetto sulla base del suo colore + cambio colore

Per cambiare colore ad un oggetto isolato sulla foto (ad esempio, nell’immagine in alto, ho cambiato colore alla sola carrozzeria delle auto) con Photoshop, seleziona Finestra > Regolazioni > Tonalità / Saturazione.
Se la voce “Regolazioni” è già spuntata sul menu “Finestra”, allora la funzione “Tonalità / Saturazione” comparirà tra le icone sul menu a destra dello schermo. In Photoshop CC, la funzione è contraddistinta da un rettangolino con la fascia superiore a righe.
Su Tonalità / Saturazione, apri il secondo menu a tendina (“Composita”) e scegli la fascia di tonalità sulla quale vuoi intervenire (Rossi, Gialli, Verdi, Cyan, Blu o Magenta). Io ho selezionato “Rossi” nella tendina, poiché dovevo agire in modo mirato sulle aree rosse della carrozzeria delle auto per mutarne il colore, lasciando invariato tutto il resto. Infine, salva con nome.
Il pregio della suddetta tecnica è quello di risultare molto veloce da eseguire; quindi nei casi più semplici possiamo utilizzarla con successo; l’inconveniente, invece, è che non si adatta ad ogni situazione, poiché potrebbero risultare modificate anche aree diverse da quella desiderata o, viceversa, l’oggetto potrebbe rimanere in parte del colore originario.
Nell’illustrazione di esempio, la tecnica del cambio tonalità non è stata sufficiente perché in partenza la carrozzeria delle due auto era uguale (rossa) ma io volevo renderle diverse l’una dall’altra, come poi ho fatto grazie alla tecnica n. 3.

Tecnica n. 2 – Selezione dell’oggetto sulla base del suo colore + aggiunte manuali + cambio colore

La seguente tecnica Photoshop è più precisa rispetto alla precedente perché consente di includere manualmente delle aree aggiuntive alla parte selezionata sulla base del colore.
Nascondi il livello Tonalità / Saturazione in precedenza ottenuto (cliccando sull’icona occhio vicino al livello) e clicca sul livello corrispondente all’immagine su cui vuoi lavorare.
Nel menu in alto, Selezione > Intervallo colori > nel menu a tendina “Seleziona” scegli “Colori campionati” > regola il cursore “Tolleranza” in modo che nell’anteprima sia evidenziata la maschera isolata sull’area da colorare (nel mio caso, l’ho regolata a 40); se alcuni punti da colorare non sono compresi nella maschera, puoi includerli manualmente, cliccando il tasto “Shift” e contemporaneamente trascinando il mouse sulle aree da includere nella maschera di selezione.
Infine, scegli Tonalità / Saturazione e regola il relativo cursore per cambiare colore all’oggetto da te selezionato. Salva con nome.

Tecnica n. 3 – Selezione manuale dell’oggetto + cambio colore

La tecnica Photoshop che segue è quella che ho adottato per l’illustrazione sopra, in quanto assicura un buon risultato e rende possibile colorare in modo diverso oggetti dello stesso colore, cosa non possibile con le altre due tecniche. (Ho colorato in modo diverso tra loro le auto originarie, che erano entrambe rosse).

Nascondi il livello “Tonalità / Saturazione” in precedenza ottenuto (cliccando sull’icona occhio vicino al livello) e clicca sul livello corrispondente all’immagine su cui desideri lavorare.
Scegli lo strumento “Selezione rapida” nella barra a sinistra dello schermo. Regola la dimensione dello strumento selezione rapida con il menu a tendina in alto. Usa lo strumento selezione rapida come un pennello, passando sopra l’oggetto per selezionarlo. Per selezionare con maggiore accuratezza, regola successivamente lo strumento selezione rapida ad una dimensione inferiore e rifinisci i bordi includendo eventuali piccole aree rimaste fuori dalla selezione. Viceversa, per escludere aree erroneamente selezionate, usa lo stesso strumento, ma cliccando contemporaneamente il tasto alt.
Una volta selezionata l’area da colorare, scegli Tonalità / Saturazione e cambia col cursore il colore dell’oggetto da te selezionato.

Ora sai come modificare con Photoshop il colore di un oggetto isolato in una foto: non è difficile! Se hai problemi, contattami su Facebook alla pagina Webmaster Agapeuno Team o tramite i recapiti sul sito #Agapeunoteam.
Se ti è stato utile l’articolo e vuoi rimanere aggiornato, segui Agapeuno Team sui Social Media, tramite i bottoni facebook, LinkedIn, Google Plus e Twitter in alto a destra.

Buon divertimento con Photoshop e le tecniche per ottenere tante varianti cromatiche da un unico oggetto lasciando invariato lo sfondo!

luce e colore alle foto con Photoshop

Effetto “giornata di sole”: luce e colore con Photoshop

Le foto delle vacanze sono idealmente ambientate in splendenti giornate di sole. E se sul più bello il cielo dovesse farsi grigio? Niente paura: c’é Photoshop!

Con rapidi tocchi, le foto scattate sotto un cielo grigio e nuvoloso vengono invase da luce, colore e tinte brillanti: un effetto “giornata di sole” che si può ottenere grazie a Photoshop.

Se non hai Photoshop, puoi scaricare la versione di prova gratuita valida 30 giorni dal sito ufficiale Adobe: http://www.adobe.com/it/products/photoshop.html cliccando sul bottone “prova”.

Nella foto qui sopra, puoi vedere chiaramente la differenza tra la foto originale (dove grossi e grigi nuvoloni incombono sulle cupole!) e la foto rielaborata (colori più vivaci ed effetto “giornata di sole”).

Per sgombrare totalmente il cielo dalle nuvole, avrei potuto utilizzare lo scontorno. Ed invece ho preferito aggiungere luminosità e colore senza eliminare le nuvole, che a mio avviso costituivano una componente essenziale della foto.

Vediamo quindi come ho fatto ad ottenere l’effetto “giornata di sole”, aggiungendo luce e colore alla foto, con Photoshop CC.

1- Prima, ho aperto il filtro Camera Raw (si trova nel menu “filtro” in alto) ed ho aumentato esposizione, vividezza e saturazione; con il filtro Camera Raw, a seconda della foto da elaborare, è possibile agire anche su altri fattori, come luci ed ombre, bianchi e neri, temperatura e tinta, contrasto, chiarezza, ecc.

Basta regolare i cursori verificando l’effetto sull’anteprima della foto e, non appena soddisfatti, cliccare “ok”.

2- Poi, dal pannello regolazioni (che appare tra gli strumenti a destra selezionando “regolazioni” dal menu “finestra” in alto), ho aumentato la luminosità e corretto tonalità e colore in modo selettivo (queste opzioni stanno tutte su “regolazioni” – “aggiungi una regolazione”: basta sovrapporre il mouse alle varie icone per leggerne le funzioni); per finire, ho aggiunto un filtro fotografico (la relativa opzione sta sempre su “regolazioni, cliccando sull’icona con la macchina fotografica) per dare una luce più calda alla foto. Ecco fatto!

Hai visto come è semplice rendere più colorate e luminose le tue foto? Puoi sempre avere una giornata di sole, con Photoshop!

Seguici dalle pagine Agapeuno Team su Facebook, Google Plus,Twitter e LinkedIn, dai bottoni a destra più in alto e, se vuoi vedere altre foto di Roma scattate e rielaborate dal Team Agapeuno, vai su http://giacintofoto.agapeunoteam.com

Correggere foto sfocate con Photoshop

Come correggere foto sfocate con Photoshop

Hai scattato delle foto bellissime, ma sono sfocate o mosse? Ecco come correggere le foto sfocate o mosse con Photoshop: basta creare un filtro per accentuare i contorni degli elementi ritratti e sovrapporlo all’immagine originaria. Con questo metodo, è possibile correggere completamente una sfocatura lieve ed attenuare una sfocatura piuttosto accentuata.

Se non hai Photoshop, puoi scaricare la versione di prova gratuita, valida 30 giorni, dal sito ufficiale Adobe: http://www.adobe.com/it/products/photoshop.html cliccando sul bottone “prova”.

Come correggere le foto sfocate o mosse con Photoshop

  1. Avvia Photoshop, vai sul menu “File” (in alto) > apri > fai doppio click sulla foto sfocata da correggere per aprirla in Photoshop > ok
  2. Nel menu “Finestra” in alto, controlla che sia spuntata la voce “livelli” e guarda il pannello dei livelli nel menu sulla destra dello schermo: vedrai il livello corrispondente alla foto che hai appena aperto > click con mouse destro sul livello della foto > duplica livello > ok
  3. Dal menu “Filtro” in cima allo schermo > seleziona “altro” > e poi “accentua passaggio” > accertati che nel quadro grigio che appare si vedano bene tutti i contorni e i dettagli della foto da correggere (in caso contrario, aumenta il raggio) > ok
  4. Nel pannello dei livelli (a destra dello schermo), clicca sull’opzione “normale” e nella tendina che si apre scegli “sovrapponi“Se la foto sfocata o mossa risulta ora corretta, bene!  In questo caso, salva con nome la foto corretta, dal menu “File”. Altrimenti, se non sei soddisfatto del risultato, prosegui.
  5. Se l’uso dell’opzione “sovrapponi” non è valso a correggere la sfocatura, puoi provare con tecniche alternative. Prima di ogni altro tentativo, annulla le azioni precedenti andando sul menu “Modifica” > e poi “indietro” finché l’immagine non torna grigia come in partenza.
  6. Proviamo a calcare maggiormente i bordi. Clicca sull’opzione “normale” e nella tendina che si apre scegli “luce vivida“. In alternativa, puoi provare anche con “luce intensa“.
  7. Se in questo modo il risultato è troppo marcato, proviamo a diminuire l’opacità del livello superiore. Per farlo, vai all’opzione “opacità” (vicino a “normale”, nel pannello livelli), clicca sulla freccetta e regola il cursore per diminuire leggermente l’opacità
  8. Salva con nome  dal menu “File”, se la foto sfocata o mossa è stata corretta, oppure prosegui ancora.
  9. Torna indietro finché non vedi di nuovo l’immagine grigia e questa volta nel menu a tendina sull’opzione “normale” prova con “luce soffusa“, che ricalca il bordo dell’immagine sfocata in modo più leggero.
  10. Se anche questo passaggio non è soddisfacente, torna indietro e applica la correzione che attenua maggiormente l’imperfezione (sovrapponi, luce vivida, o intensa, o soffusa) e poi vai al menu in alto “Livello” > unico livello
  11. Dal pannello livelli > mouse destro sul livello della foto e scegli duplica livello > ok
  12. Sul menu “Filtro” in alto, scegli “Nitidezza” > maschera di contrasto (oppure anche nitidezza maggiore, o ancora nitidezza avanzata)
  13. Poi, se necessario, regola l’opacità (dal menu livelli > opacità > click su freccetta > regola il cursone), in modo da attenuare l’intensità del filtro appena applicato.
  14. Salva con nome dal menu “File”

Sei riuscito nel tuo intento di correggere le tue foto sfocate o mosse fino a poterle mostrare con orgoglio agli amici? Complimenti!!

Seguici sui tuoi Social Media preferiti, tramite gli appositi bottoni in alto a destra: Agapeuno Team scrive costantemente nuove utili notizie, su grafica, web design, SEO e marketing.

Spero ti sia stato utile sapere come puoi correggere le tue foto mosse o sfocate, usando Photoshop.

girl feeding horse Camera Raw filter Photoshop

Come migliorare le foto con filtro Camera Raw in Photoshop

Come ottenere foto super luminose e dai colori intensi anche nelle giornate più uggiose o in ambienti chiusi? Il segreto per migliorare valori come esposizione, luminosità, vividezza dei colori, è il filtro Camera Raw di Photoshop. Con l’uso del filtro, non occorre attendere che spunti il sole per realizzare delle foto dai toni caldi e brillanti!

In Photoshop CC, il filtro Camera Raw si può applicare sulla foto già caricata. Si tratta solo di aprire il filtro e regolare i cursori presenti sul pannello, dal quale è visibile anche la foto in stato di elaborazione.

Possiamo elaborare velocemente moltissime foto, con il filtro Camera Raw e valorizzarne luce e colori. L’aspetto delle nostre foto sarà subito migliore. Grazie al filtro, potremo recuperare anche degli scatti che pensavamo di scartare perché eccessivamente scuri o dai colori spenti.

Come migliorare le foto con il filtro Camera Raw presente in Photoshop CC:

1. avvia Photoshop CC e scegli “apri” dal menu “File”, per caricare la foto da elaborare

2. dal menu in alto “Filtro”, scegli “Filtro Camera Raw”

3. regola a tuo piacimento tutti i parametri che appaiono sul pannello (temperatura, tinta, esposizione, contrasto, luci, ombre, bianchi, neri, chiarezza, vividezza, saturazione), controllando l’effetto delle modifiche sull’anteprima della foto

4. puoi accedere ad ulteriori funzioni per la regolazione di fattori come luce e colore dalle icone in cima al pannello, sul lato destro

5. una volta ottenuto l’effetto ottimale, clicca ok

6. salva la tua foto con nome

Hai visto quanto è facile migliorare le foto con questa tecnica?  Il filtro Camera Raw di Photoshop è davvero un mezzo valido per ottimizzare una serie di valori, come luminosità, esposizione, vividezza, saturazione e contrasto, nel giro di pochi secondi.

Se vuoi scaricare Photoshop nella versione di prova gratuita, valida 30 giorni, puoi farlo dal sito ufficiale Adobe: http://www.adobe.com/it/products/photoshop.html cliccando su “prova”.

Per contattarmi in merito a questo o altri articoli, puoi trovarmi sui Social attraverso i bottoni in alto a destra, oppure puoi scrivermi attraverso il modulo contatti di Agapeuno Team

Non hai più scuse per mostrare ai tuoi amici foto scure o dai colori spenti… ora che sai come migliorare le foto con il filtro Camera Raw in Photoshop!

infografica torta di mele

Come creare illustrazioni per Blog di cucina

Come creare illustrazioni per un Blog di cucina? Per i food bloggers, ovvero coloro che curano i Blog di cucina, è fondamentale corredare ogni articolo con un’immagine allettante del piatto. Spesso infatti è proprio l’illustrazione a condurre al Blog di cucina nuovi lettori, catturati dalla bellezza, perfezione, colore, originalità della pietanza raffigurata. Nessuno leggerebbe la ricetta se illustrata dalla foto di un preparato informe, bruciacchiato o afflosciato, o dai troppi ingredienti mischiati confusamente. E’ ovvio: la raffigurazione di piatti gustosi e belli da vedere è conditio sine qua non per illustrare un Blog di cucina!

E se il piatto è superlativo ma la foto è simile a quelle già presenti in internet, come distinguersi?  Come arricchire la foto della pietanza con elementi grafici come firma, foto ingredienti, decorazioni e scritte?

Una strada percorribile è quella di creare illustrazioni al Blog di cucina utilizzando Photoshop, per ottenere ad esempio una grafica colorata ed originale come quella qui sopra. Se la foto della torta di mele fosse stata utilizzata da sola per illustrare la ricetta, avrebbe rischiato di confondersi con altre mille illustrazioni simili. Ed invece, la stessa foto della torta di mele, con l’aggiunta di altri elementi grafici (elenco ingredienti, nota di colore della mela rossa, indicazioni per capire a colpo d’occhio la ricetta, sfondo e cornice colorati) è senz’altro unica ed offre la possibilità di ottenere più visualizzazioni e generare più traffico rispetto alla foto semplice.

La grafica qui sopra mostra come le immagini possano essere utilizzate non solo a scopo “decorativo”, ma anche per comunicare in modo chiaro e veloce una parte delle informazioni agli utenti di internet. Basti pensare alle popolarissime infografiche, immagini che illustrano visivamente determinate nozioni, concetti o contenuti. Chi cerca in internet una ricetta veloce della torta di mele potrebbe scegliere di controllare direttamente tra le immagini ed essere più che soddisfatto nel trovare la nostra “infografica torta di mele” con una semplice ma deliziosa ricetta, andando a visitare il Blog e magari anche condividendola con gli amici.

Vediamo dunque come realizzare fantastiche illustrazioni per Blog di cucina con Photoshop.

Se non hai Photoshop, puoi scaricare la versione di prova gratuita valida per 30 giorni dal sito ufficiale Adobe http://www.adobe.com/it/products/photoshop.html cliccando su “prova”.

Ecco i passaggi per realizzare un’illustrazione simile a “infografica torta di mele”:

  1. apri PS e vai sul menu file in alto: seleziona “nuovo” ed inserisci le dimensioni dell’illustrazione da realizzare (“larghezza” e “altezza”, che puoi scegliere se esprimere in pixel, in cm o altro, selezionando la relativa voce nel menu a tendina)
  2. per creare un’area colorata dove posizionare l’elenco ingredienti, utilizza lo strumento rettangolo (icona rettangolo nella barra a sinistra): prima di tracciare il rettangolo con il mouse, scegli il colore riempimento dal menu a tendina in alto, oppure dal quadratino sulla barra strumenti a sinistra (attenzione: ricordati di annullare il bordo, detto “traccia” dal menu in alto o dal quadratino posteriore sulla barra strumenti)
  3. stessa procedura per creare la cornice intorno all’immagine, ma questa volta va annullato il riempimento anziché la traccia
  4. per inserire titolo, elenco ingredienti, note sulla preparazione, clicca sull’icona con la “T” di testo, nella barra strumenti, seleziona carattere e dimensione dagli appositi menu in alto e digita il testo
  5. per inserire le immagini, vai su “file” e scegli “inserisci incorporato“; poi doppio click su immagine selezionata nel tuo computer > ok
  6. per spostare l’immagine sulla figura, seleziona il livello corrispondente all’immagine nel pannello di destra e poi clicca sullo strumento sposta (icona freccia, in alto nella barra a sinistra); infine, trascina la figura con il mouse, fino alla posizione desiderata
  7. con lo strumento di testo, inserisci anche la tua firma sull’immagine
  8. file > salva con nome (nel formato che desideri, che puoi scegliere dal menu a tendina) > ok

Hai visto quanto è facile impreziosire le tue esclusive ricette con delle originali illustrazioni, grafiche ed infografiche, utilizzando Photoshop?

Segui Webmaster Agapeuno Team su Facebook, per restare aggiornato e contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni. Se vuoi, utilizza anche tu la tecnica qui sopra, creando illustrazioni colorate ed originali per valorizzare i tuoi piatti ed incrementare il traffico sul tuo Blog di cucina!