Archivi tag: Photoshop CC

albero di Natale illustrazione 2015

Illustrazione albero di Natale 2015

Il countdown per Natale 2015 è iniziato! E’ il momento giusto per inserire una bella illustrazione dell’albero di Natale e altri elementi decorativi natalizi sul tuo sito web, per rendere più attuali e accattivanti le offerte del momento, incoraggiando gli utenti ad acquistare i regali di Natale.

Vediamo come realizzare un’illustrazione dell’albero di Natale per la tua pubblicità web natalizia 2015, utilizzando Adobe Photoshop CC.

Occorre una foto del tuo albero di Natale preferito, oltre a Photoshop, che puoi scaricare anche gratis nella versione di prova.

  1. Apri Photoshop
  2. file – apri – cerca nelle immagini del tuo PC la foto del tuo albero di Natale – doppio click sulla foto per aprirla
  3. filtro – galleria filtri – tratti pennello – ombra tratteggiata – ok (prima di cliccare ok, puoi regolare lunghezza tratto, contrasto e intensità dai comandi in alto a destra)
  4. se non trovi adatto questo tipo di effetto, torna indietro con modifica – annulla e, sempre cliccando su filtro – galleria filtri, prova altri filtri, come ad esempio “artistico – pennello a secco”
  5. file – salva con nome, in formato jpeg
Albero di Natale - illustrazione

Albero di Natale – illustrazione

Se vuoi anche rimuovere lo sfondo (scontorno immagine), procedi così:

  • seleziona l’albero con strumento selezione rapida (tra gli strumenti a sinistra dello schermo); se non hai mai eseguito la selezione rapida in Photoshop, segui il tutorial “rimuovere figura da sfondo con maschera in Photoshop
  • una volta selezionata la figura dell’albero di Natale, fai modifica – copia
  • e poi, modifica – incolla
  • nascondi il livello sottostante (cliccando, nel pannello dei livelli a destra, l’occhio corrispondente al livello più in basso)
  • ora l’immagine dell’albero di Natale appare su sfondo trasparente: file – salva in formato PNG per mantenere la trasparenza.

L’immagine dell’albero di Natale su sfondo trasparente in formato PNG può essere applicata così com’é sul tuo sito, oppure essere utilizzata da applicare su un’altra immagine o sfondo, come nella figura in alto.

Per applicare l’immagine dell’albero di Natale con sfondo trasparente su un’altra immagine, procedi come segue:

  • apri in Photoshop l’immagine prescelta come sfondo (file – apri)
  • inserisci sopra la figura dell’albero di Natale in PNG (file – inserisci)
  • ora posiziona l’albero di Natale dove vuoi sull’immagine di sfondo, cliccando su “strumento sposta” (freccia in alto nel pannello strumenti di sinistra) e poi trascinando l’albero nel punto desiderato
  • infine file – salva con nome, in formato jeg.

→ Vuoi decorazioni natalizie o elementi grafici personalizzati per il tuo sito web? Rivolgiti al nostro servizio di grafica

→ Vuoi acquistare immagini già pronte? Cerca tra oltre 60 milioni di immagini e foto in Shutterstock (se hai bisogno di assistenza per l’acquisto, troverai il numero verde nella stessa pagina dove cerchi le immagini).

Banner shutterstock

Milioni di immagini Royalty-Free. Iscriviti gratis!

 

 

come cambiare colore ritratto

Come cambiare colore ad una foto ritratto

Vuoi cambiare colore alla tua foto ritratto, magari per aggiungere qualcosa di nuovo e sorprendente al tuo profilo Facebook, Twitter, Google+ ecc.?

Puoi stupire i tuoi amici cambiando colore alla tua foto ritratto, con Photoshop!

Guarda nell’illustrazione in alto com’è diverso l’effetto ottenuto cambiando i colori al ritratto: da bionda con occhi azzurri a castana con occhi color ambra, in pochi click.

Ecco come fare:

1- scarica Photoshop in prova gratuita (se hai già usato la prova gratuita puoi abbonarti con circa 12 Euro al mese)

2- avvia Photoshop e poi apri la tua foto ritratto (File – Apri)

3- seleziona la parte centrale della foto, in modo che sia inquadrato solo il viso, come in figura (strumento selezione rettangolare nella barra a sinistra) e ritaglia l’eccedenza (menu “immagine” > ritaglia)

4- per cambiare colore agli occhi, seleziona l’iride con “strumento selezione rapida” (icona pennello con cerchietto tratteggiato nel pannello strumenti a sinistra dello schermo) così:

  • regola la dimensione del pennello, dal menu a tendina in alto, sotto menu “immagine”
  • pennella con lo strumento selezione rapida sull’iride del primo occhio
  • tenendo premuto il tasto shift ↑ pennella l’iride del secondo occhio (nota che, con lo strumento selezione rapida, puoi rendere più precisa la selezione iniziando con un pennello grande e poi rifinendo i bordi con un pennello piccolo; nel rifinire il contorno, puoi usare i tasti “aggiungi alla selezione” e “sottrai dalla selezione“, collocati sotto al menu modifica per aggiungere alla selezione delle parti di immagine erroneamente tralasciate, oppure per sottrarre dalla selezione delle parti incluse per sbaglio)
  • vai al menu Finestra (in alto) e scegli “Regolazioni”: si apre il relativo pannello strumenti sulla destra dello schermo e da qui clicca sull’icona “Tonalità / Regolazioni” e regola i cursori sul pannello “proprietà” in modo da ottenere un colore degli occhi che ti piace; puoi regolare tonalità, saturazione, luminosità ed anche barrare il riquadro “colora”.

Ora che hai colorato gli occhi del tuo ritratto, usa gli stessi passaggi descritti al punto 3 per modificare il colore di altri elementi isolati, come ad esempio i capelli o le labbra, oppure per sbiancare i denti (in quest’ultimo caso, con l’unica differenza che, su tonalità / saturazione, prima di regolare i cursori al pannello proprietà, devi selezionare “Gialli” nel menu in alto, al posto di “Composita”).

5- Per completare, cambia colore all’intera foto ritratto e fai risaltare la tua immagine.

Puoi applicare un filtro fotografico colorato (finestra > regolazioni > filtro fotografico), oppure una “Mappa sfumatura” (finestra > regolazioni > mappa sfumatura > sul pannello proprietà di “mappa sfumatura” clicca sul menu a tendina colorato e poi sulla rotella delle impostazioni per trovare tante diverse sfumature da aggiungere e poter usare anche in seguito).

Ricorda che l’intensità della mappa sfumatura è regolabile: dal menu Finestra > Livelli > seleziona nel pannello Livelli sulla destra il livello “mappa sfumatura” e regola la percentuale di opacità e riempimento.

Ad esempio, nella foto in alto, ho prima colorato gli occhi, poi usato la sfumatura “oro blu” (opacità 100; riempimento 58) per dare un riflesso color oro e blu all’immagine.

Se hai seguito i passaggi, ma non sei soddisfatto perché hai notato che il tuo primo piano presenta qualche piccola imperfezione, niente paura: con Photoshop puoi porre istantaneamente rimedio (segui le indicazioni per eliminare imperfezioni della pelle).

Una volta finito il lavoro, salva la foto in formato PS (per poterla successivamente rielaborare partendo dalle modifiche già fatte) ed in formato jpeg (per poterla pubblicare sul tuo profilo FB, Twitter, Linkedin, Google+ ecc.).

Io sono soddisfatta del risultato ottenuto e comunque ho fatto anche altre prove con filtri e colori diversi per cambiare colore al ritratto, come vedi qui sotto.

cambiare colori ritratto con Photoshop

cambiare colori ritratto con Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

Ora che sai come cambiare colore ad una foto ritratto con Photoshop, puoi divertirti a stupire i tuoi amici con fantastici effetti di colore, filtri e sfumature di ogni tipo.

Fai pratica seguendo i passaggi descritti sopra e mostrami il tuo lavoro postandolo sulla Community Google + “Before and After”, di Agapeuno Team.

Se ti è piaciuto questo articolo… follow / like / share → #Agapeunoteam

Photoshop digital makeup - make up digitale

Digital Makeup con Photoshop

Di grande tendenza è il digital makeup o make up digitale, che in generale si ottiene dall’applicazione virtuale sul volto di trucco beauty o effetti speciali cinematografici. Tramite programmi di fotoritocco come Photoshop, si può ottenere il digital makeup per foto pubblicitarie, di moda e ad uso editoriale.

Attualmente, con l’ampio utilizzo del web in ambito lavorativo, la rielaborazione di una foto può essere utile anche per presentarsi online con un aspetto curato e professionale, ad esempio in un curriculum vitae o nel proprio profilo sui Social Media come Facebook, Google+, Linkedin, Twitter. Se lo scopo non è artistico, ma professionale, occorre fare molta attenzione a non alterare i propri connotati, limitandosi a piccole migliorie, inidonee a trarre in inganno l’interlocutore sulle nostre caratteristiche.

Ciò che spicca nel trucco digitale professionale, così come nel fotoritocco professionale, è il netto cambiamento migliorativo ottenuto, unitamente all’assoluta naturalezza del risultato finale, che dev’essere realistico e non contenere nulla di artefatto.
Per creare make up digitali sorprendenti e senza l’antipatico “effetto artefatto”, occorre apprendere e padroneggiare le tecniche di Photoshop, il programma di fotoritocco per eccellenza, che contiene tutte le funzioni necessarie per realizzare uno splendido trucco digitale.

Se non hai Photoshop e vuoi imparare, puoi scaricare la versione di prova gratuita di Photoshop CC valida 30 giorni dal sito ufficiale Adobe cliccando sul bottone “prova”.

Nella foto in alto, ho realizzato un esempio di Photoshop digital makeup. La sfida era quella di riprodurre su di un volto struccato l’effetto di un vero make up.
Missione compiuta, con un trucco digitale semplice e luminoso!

Le diverse tecniche di Photoshop utilizzate per realizzare questo fotoritocco e make up digitale sono riepilogate di seguito, complete di riferimento agli articoli di questo Blog corrispondenti.

1) Photoshop: Cambio sfondo – Ho iniziato con lo “scontorno“, ovvero l’estrazione dell’immagine dal suo sfondo naturale, con inserimento su di uno sfondo a scelta. In questo caso, ho selezionato uno sfondo a tinta unita, color rosso corallo brillante, allo scopo di valorizzare il make up.

Trovi in questo blog la spiegazione delle seguenti tecniche per scontornare o cambiare sfondo all’immagine: maschera, lazo magnetico, penna

2) Photoshop: Effetto “correttore” – Ho realizzato il fotoritocco della pelle, per eliminare le piccole imperfezioni cutanee e rendere omogeneo l’incarnato.

Nel caso di specie, è stata sufficiente una correzione veloce delle imperfezioni cutanee con lo strumento correttivo al volo, ma preziosa per i casi più complessi (acne, imperfezioni diffuse o estese) è la tecnica di fotoritocco avanzato della pelle

3) Photoshop: colorare con il pennello – Il leggero blush ed il colore delle labbra sono stati ottenuti con il pennello Photoshop.

Nel make up digitale, è fondamentale saper utilizzare il pennello di Photoshop, che consente di applicare il colore regolandone l’opacità.

Il pennello di Photoshop può essere utilizzato per applicare blush, ombretto, gloss o addirittura per colorare il viso (hai presente gli Avatar, con la pelle blu?)

4) Photoshop: il trucco con strumenti scherma e brucia – Il punto centrale di questo make up digitale è stato il fotoritocco degli occhi, insieme all’applicazione del gloss per le labbra.

Gli occhi sono stati illuminati e meglio delineati e definiti, con gli strumenti brucia e scherma. Le labbra sono state evidenziate con effetto scherma per dare luce e pennello colorato. Guarda la spiegazione su come realizzare fotoritocco occhi, gloss, illuminante zigomi, ridefinizione sopracciglia e attaccatura capelli

5) Photoshop: aggiunta di testo – Ultima parte, ma non meno importante, è l’aggiunta della tua firma all’opera realizzata. Segui le indicazioni nell’articolo sulle infografiche per inserire del testo sulla foto.

Se già sai utilizzare Photoshop, ti basterà seguire gli step nel riepilogo qui sopra e potrai realizzare subito un fantastico digital makeup!

Se non hai mai utilizzato Photoshop, ma vuoi divertirti a creare degi originali make up digitali, allora scarica Photoshop come indicato sopra e segui passo passo le indicazioni degli articoli linkati nel riepilogo. In più, puoi digitare “Photoshop” nel campo “cerca” in cima a questa pagina ed otterrai l’elenco di tutti gli articoli su Photoshop contenuti in questo blog, ai quali se ne aggiungono periodicamente di nuovi. Nel caso tu avessi necessità di un mini corso online, fammi sapere, scrivendo o telefonando ai contatti di Agapeuno Team.

Ti piace il digital makeup? Segui #Agapeunoteam sulla pagina Agapeuno Team Lavoro Google+ e sulla pagina Webmaster Agapeuno Team Facebook per restare aggiornato sui prossimi articoli relativi a fotoritocco, trucco digitale e tecniche Photoshop.

Photoshop e filtro radiale in Camera Raw

Soggetto in evidenza, con Photoshop e filtro radiale in Camera Raw

Vuoi porre in evidenza il soggetto che hai ritratto in foto?

Ti consiglio di provare un metodo semplice ma di grande effetto, che “accende i riflettori” ed attrae efficacemente l’attenzione degli osservatori sull’elemento principale della tua foto: il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop.

Normalmente, i filtri fotografici, così come Camera Raw di Photoshop, estendono il loro effetto su tutta la foto, modificandola nella sua interezza. Invece, il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop CC si applica su una parte sola dell’immagine, della quale puoi determinare tu liberamente parte e dimensione. Il filtro radiale di Photoshop realizza un effetto sfumato, in modo da risultare del tutto naturale e sei tu stesso a poter regolare e determinare l’intensità della sfumatura.

Nell’illustrazione in alto, ho applicato il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop sul paesaggio centrale, oscurando il fogliame attorno. Confronta l’immagine a sinistra (originaria) con quella a destra (con filtro radiale in Camera Raw di Photoshop) e noterai immediatamente come l’applicazione del filtro radiale sia in grado di cambiare radicalmente la percezione dell’immagine.

La mia idea, nello scattare la foto, era quella di “incorniciare” il paesaggio con le foglie degli alberi, attraverso le quali lo stavo inquadrando. L’effetto nella foto originale, però, era molto distante dalla mia idea, perché la brutta rete verde campeggiava in primo piano, distogliendo l’attenzione dell’osservatore e le foglie intorno erano troppo luminose per lasciar campeggiare lo scorcio centrale.

Allora ho deciso di usare il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop, per sfruttare a mio vantaggio gli elementi disturbatori: grazie al filtro, i difetti si sono tramutati in pregi contribuendo a dare risalto al paesaggio e a conferire un carattere quasi misterioso alla foto: l’ombra che avvolge il fogliame intorno, sembra suggerire la presenza dell’occhio dietro l’obiettivo, che osserva il luminoso scorcio campestre da un punto buio e nascosto!

La stessa tecnica si può utilizzare in molti modi diversi; ad esempio, per creare l’effetto “riflettore” su un soggetto umano, oppure, per creare su di un paesaggio delle sfumature radiali colorate, che dal centro si diramano gradatamente verso i bordi della foto o viceversa.

Una volta appresa la semplice tecnica, potrai fare alcune prove ed imparare in pochi minuti a regolare tutte le funzioni del filtro radiale in Camera Raw.

Esercitazione su come utilizzare il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop.

1. Apri e duplica la foto (click mouse destro su livello e duplica livello).

2. Menu filtro (in alto) > filtro camera Raw > clicca su icona filtro radiale (in alto).

3. Disegna il filtro con il mouse e regola a tuo piacimento posizione, dimensione e inclinazione dell’ellisse che rappresenta il filtro radiale (per spostare: mouse sinistro sull’ellisse e trascina – per ridimensionare, trascina i quadratini sui bordi dell’ellisse – per inclinare, vai col mouse accanto ai quadratini fino a vedere comparire la doppia freccia apposita per inclinare ed utilizzala con il mouse sinistro).

4. Grazie ai cursori nel menu a destra puoi regolare a tuo piacimento anche temperatura, tinta, esposizione, contrasto, luci, ombre, chiarezza, saturazione ecc. e persino la sfumatura del filtro.

5. Ecco fatto! Raggiunto l’effetto desiderato, non ti resta che cliccare OK e salvare nel formato preferito.

Semplice no?!

Se ti è piaciuto questo articolo, perché non supportare #Agapeunoteam con un like su Facebook e/o un più su Google+ e/o una richiesta di amicizia su Linkedin e/o follow su Twitter? Per chi come Agapeuno Team condivide gratis le notizie su internet, questo è l’incentivo migliore a proseguire nel fornire agli utenti tante informazioni nuove ed utili.

Al prossimo articolo e… mi raccomando, nel frattempo, trasforma anche tu una tua foto in un  piccolo “capolavoro” con Photoshop ed il filtro radiale in Camera Raw!

come sfocare sfondo nelle foto con Photoshop

Come sfocare lo sfondo nelle foto con Photoshop

Sapere come sfocare lo sfondo di una foto con Photoshop, lasciando inalterato il soggetto principale, è fondamentale per un fotografo. Infatti, gli elementi secondari presenti sullo sfondo, specie se ingombranti, colorati confusamente o disposti disordinatamente, distolgono l’attenzione dal soggetto principale.

Se invece rendiamo sfocato lo sfondo, sfruttiamo gli elementi “disturbatori” a nostro vantaggio, trasformando in un tutt’uno movimentato ed omogeneo gli elementi retrostanti e mettendo in risalto l’elemento principale della foto.

Tutto questo è possibile con Photoshop, in pochi passaggi.

Nell’illustrazione in alto, ti mostro come ho sfocato lo sfondo con Photoshop: la sfocatura dello sfondo può essere regolata a tuo piacimento e può essere resa più o meno intensa.

Esercitazione su come sfocare lo sfondo in una foto

1. apri la foto prescelta in Photoshop CC e duplica livello (mouse destro sul livello – duplica livello), in modo da lavorare sul livello “copia”
2. vai in alto al menu Filtro, scegli “converti per filtri avanzati” e clicca ok
3. seleziona l’oggetto da non sfocare, quello “protagonista” della scena; puoi utilizzare la tecnica di selezione che preferisci (ad esempio, lo strumento di selezione rapida; se non sai come fare, trovi molti articoli in questo blog sulle selezione degli oggetti in Photoshop, anche tramite lazo,  lazo magnetico, penna ecc.)
4. vai in alto al menu Selezione e clicca inversa (ora è selezionato lo sfondo)
5. vai in alto al menu Filtro, seleziona Sfocatura e clicca Effetto movimento; ora, con l’anteprima selezionata (il rrelativo riquadro dev’essere spuntato), regola la sfocatura a tuo piacimento e quando sei soddisfatto clicca ok
6. per modificare successivamente, basta fare doppio click sul livello “effetto movimento”.

Hai visto come è semplice sfocare lo sfondo di una foto con Photoshop lasciando inalterato il soggetto principale?

Ora che hai imparato questo piccolo trucco, puoi divertirti a dare un tocco davvero di classe ai tuoi ritratti, rendendoli simili a quelli professionali.

Se ti è piaciuto l’articolo, visitaci sul sito Webmaster Roma e seguici sui Social.

Buon divertimento con Photoshop e l’effetto per sfocare lo sfondo nelle foto!

Fotoritocco avanzato pelle Photoshop

Fotoritocco avanzato della pelle, con Photoshop e separazione frequenze

Il fotoritocco avanzato della pelle con Photoshop è una tecnica preziosa, che consente di eliminare rughe, macchie, acne, cicatrici, pori dilatati, borse sotto gli occhi ed ogni altra imperfezione cutanea, senza alterare colori, sfumature e texture naturali della pelle.

In altri termini, possiamo avvalerci di Photoshop per cancellare i difetti cutanei, lasciando visibili consistenza, luminosità ed aspetto naturale della pelle, proprio come se guardassimo il soggetto ad occhio nudo, potendone distinguere persino i pori!

Il metodo di fotoritocco che ora vedremo è quindi ideale per elaborare primi piani, ritratti, foto ad alta risoluzione e lavori professionali, dove la cute del soggetto ritratto è “sotto esame” e dev’essere impeccabile fin nei dettagli.

Il segreto del fotoritocco avanzato della pelle sta nella separazione delle frequenze: lavorando separatamente su alte frequenze (imperfezioni nella texture cutanea, come rughe, cicatrici, pori dilatati) e basse frequenze (luce, colore, ombre), potremo intervenire in modo circoscritto sulle singole imperfezioni, senza intaccare nessun altro elemento al di fuori di esse.

Come si vede dall’illustrazione qui sopra, con Photoshop possiamo attenuare o eliminare irregolarità nella pigmentazione della pelle, rughe di espressione e persino intervenire sui pori dilatati, conferendo alla pelle un aspetto più omogeneo, sano e levigato. Colori, sfumature, consistenza sono inalterate ed il risultato non appare per nulla artefatto.

Possiamo scegliere di graduare l’operazione, attenuando semplicemente, oppure annullando totalmente le varie imperfezioni cutanee.

Ora, non resta che illustrare il procedimento di fotoritocco in Photoshop per ottenere una pelle perfetta nelle foto: lo spiegherò in modo semplice, ma, trattandosi di una tecnica avanzata, che presuppone una certa dimestichezza con PS, ti consiglio di provarla solo se hai già eseguito con successo varie altre esercitazioni di Photoshop. Se così non fosse, vai a “scegli argomento” nella colonna qui a destra, clicca su “Photoshop” e scegli nell’elenco degli articoli disponibili quello che preferisci, provando ad eseguire i passaggi descritti. Quando ti sentirai padrone delle tecniche più semplici, torna qui e prova ad eseguire il fotoritocco avanzato.

Passaggi per esercitazione fotoritocco avanzato della pelle con Photoshop CC

  1. Apri foto da ritoccare e duplica 2 volte il relativo livello (click destro su livello > duplica livello)
  2. rinomina livello “sfondo copia” in “colore” (per rinominare, doppio click su nome livello)
  3. rinomina livello “sfondo copia 2” in “texture
  4. seleziona livello colore
  5. vai in alto a menu Filtro > sfocatura > sfocatura superficie ed accertati che la sfocatura sia media (adatta a coprire imperfezioni senza perdere tratti dell’immagine) > ok
  6. per visualizzare solo il livello colore, clicca sull’icona occhio apposta su livello texture
  7. ora click di nuovo su icona occhio livello texture, per far riapparire livello texture
  8. ora invece, seleziona livello texture
  9. vai a menu Immagine > applica immagine > su tendina livello seleziona “colore” > su tendina fusione seleziona “sottrai” > su “scala” inserisci 2 > su “sposta” inserisci 128 > ok
  10. nel pannello strumenti a destra, vai a “livelli” e clicca su tasto “normale” (si trova sopra ai livelli) > nel menu seleziona luce lineare
  11. adesso seleziona nuovamente livello colore
  12. seleziona timbro clone nella barra strumenti a sinistra (icona timbro)
  13. seleziona “campiona livello attuale” su menu a tendina in cima allo schermo
  14. ingrandisci immagine per vedere le imperfezioni in dettaglio, premendo contemporaneamente Ctrl e tasto “+”
  15. regola dimensione e pressione pennello
  16. centra con il mouse la zona adiacente a quella dell’imperfezione e campiona premendo alt > ora usa la porzione di tessuto “sano” clonata per ricoprire l’imperfezione
  17. procedi campionando piccole aree adiacenti a quelle da correggere, per preservare le sfumature
  18. in alternativa al timbro clone, puoi usare il pennello correttivo, che comunque funziona sempre campionando con tasto alt e necessita degli stessi accorgimenti (campionare solo livello attuale e scegliere di volta in volta porzioni di cute immediatamente adiacenti, rispettando le sfumature)
  19. come avrai notato, questo lavoro agisce sul colore senza intaccare la consistenza della pelle, che abbiamo separato
  20. ora ripeti la stessa identica procedura ai punti 11 e 12, ma questa volta selezionando il livello texture
  21. attenzione: a seconda della foto, può essere conveniente invertire ed iniziare dal ritocco sul livello “texture”, anziché da quello “colore”; eventualmente, fai delle prove per vedere l’effetto; per tornare indietro ed annullare, vai su Modifica > indietro
  22. per controllare il risultato delle correzioni nel suo insieme, riduci l’immagine alla dimensione originaria premendo contemporaneamente i tasti Ctrl e “-”
  23. prosegui con pazienza, finché non avrai eliminato tutte le imperfezioni; sappi che non è un lavoro veloce, bensì di precisione, quindi non demoralizzarti se all’inizio dovrai fare più tentativi
  24. una volta soddisfatto, salva con nome

 

Allora, cosa ne pensi?!

Sei riuscito ad eseguire l’esercitazione e sei soddisfatto del risultato? Ti serve aiuto? Non hai ancora Photoshop, ma ti serve un fotoritocco urgente? Contattami e fammi sapere!

In ogni caso, ti aspetto sui Social insieme a Webmaster Agapeuno Team Roma e spero ti sia piaciuto questo articolo sul fotoritocco avanzato della pelle con Photoshop CC.

canale Burano Italy Photo by GaborfromHungary edited by AgapeunoTeam

Dipinto a olio digitale con Photoshop

Sembra un dipinto ad olio, ma si può realizzare senza usare né tela, né pennelli?

Allora, si tratta probabilmente di un dipinto a olio digitale realizzato con Photoshop!

Prova anche tu a creare un dipinto a olio digitale come quello nell’illustrazione qui sopra, con Photoshop CC. Puoi utilizzare la foto di un luogo pittoresco scattata nelle vacanze, o anche una bella foto ritratto a colori.

Come fare?

Innanzitutto, scegli una bella foto, che ti sembra adatta da trasformare in un dipinto a olio digitale.

Poi apri Photoshop CC, utilizzi il filtro “dipinto a olio” e il gioco è fatto!

Se non hai Photoshop CC, puoi scaricare la versione di prova gratuita valida 30 giorni, dal sito http://www.adobe.com/

Procedimento per realizzare dipinto ad olio digitale con Photoshop:

  • apri PS cliccando sulla relativa icona
  • menu file > apri > cerca la foto nel tuo computer e doppio click sulla foto per aprirla con PS
  • doppio click su “Sfondo” nel pannello a destra dello schermo, per sbloccare
  • click destro su “Livello 0” > duplica livello > ok
  • menu filtro > dipinto a olio > ok
  • regola i valori di pennello ed illuminazione e, quando sei soddisfatto del risultato, clicca ok
  • salva con nome

Nell’illustrazione qui in alto, ho aggiunto al quadro una cornice, che ho decorato con la stessa tecnica del dipinto a olio, per renderla più brillante ed armonizzarla col dipinto.

Vuoi farlo anche tu? Allora, continua così:

  • menu immagine > dimensione quadro > inserisci valori (per lo spessore della cornice) altezza e larghezza (ad esempio, 2 cm) > ok
  • seleziona strumento rettangolo (icona rettangolo) nella barra strumenti a sinistra dello schermo
  • scegli il colore del rettangolo da tracciare, che poi sarà il colore della cornice (doppio click su  quadratino colorato nella barra strumenti a sinistra, poi regola riempimento nel menu a tendina in alto; nota che, mentre il quadratino superiore serve a scegliere, o anche azzerare, il colore del riempimento, il secondo quadratino colorato nella barra strumenti e il menu a tendina “traccia” servono a regolare, o anche azzerare, il colore del contorno)
  • traccia un rettangolo che copra interamente sia la foto, sia il bordo che hai creato
  • vai sul pannello degli strumenti a destra dello schermo, seleziona il livello “Rettangolo” e trascinalo al di sotto del “Livello 0 copia”: vedrai che la foto apparirà al di sopra della cornice
  • ora applica il filtro dipinto a olio anche al livello Rettangolo e regola i valori in modo da dare alla cornice un effetto che sia armonico rispetto al quadro
  • se vuoi aggiungere del testo, seleziona lo strumento testo “T” nella barra a sinistra e regola carattere, dimensione e colore nei menu a tendina in alto
  • infine, non ti resta che salvare con nome, per avere il tuo dipinto a olio anche nella versione con cornice.

Hai visto com’é divertente trasformare una foto in un bel dipinto a olio? Io lo trovo un fantastico e rilassante passatempo!

Se hai dubbi o commenti, segui Webmaster Agapeuno Team su Facebook e sugli altri Social e scrivici. Spero che anche tu sia riuscito a realizzare, divertendoti, un bel dipinto a olio con Photoshop!

Cambiare colore occhi con Photoshop

Come cambiare colore agli occhi con Photoshop

Cambiare colore agli occhi in una foto è possibile, grazie a Photoshop. Tra le opzioni di fotoritocco di Photoshop CC, vi è anche quella per cambiare colore agli occhi. In pochi minuti, puoi elaborare l’immagine modificando il colore degli occhi nella tonalità che desideri: blu, celeste, azzurro, grigio, nocciola, marrone, ambra, castano, verde, nero o persino viola! Puoi ottenere un risultato naturale e di grande effetto.

Per cambiare colore agli occhi con Photoshop CC, abbiamo una tecnica veloce ed un’altra più complessa ma anche più precisa. I primi tre passaggi sono uguali:

  1. apri Photoshop
  2. file > apri > carica la tua foto con doppio click
  3. ingrandisci l’immagine, se occorre (tieni premuto Ctrl e clicca su tasto “+”)

Per la procedura veloce, prosegui così:

  1. seleziona lo strumento selezione ellittica (appare facendo click destro sull’icona del rettangolo tratteggiato “strumento selezione rettangolare” situata nella barra strumenti a sinistra)
  2. traccia con il mouse un cerchio che comprenda l’iride del primo occhio
  3. tieni premuto il tasto Shift e seleziona nello stesso modo anche l’iride del secondo occhio

  4. menu Immagine > Regolazioni > Tonalità / saturazione
  5. su Tonalità / saturazione, nell’apposito menu, regola i valori a tuo piacimento, per cambiare il colore degli occhi. Puoi fare diverse prove, modificando la tonalità e, volendo, anche la saturazione e la luminosità; puoi anche selezionare il quadratino “colora”, per ottenere ulteriori variazioni, fino a trovare la tua preferita.

Attenzione: se con lo strumento selezione ellittica tu non dovessi riuscire a selezionare tutta l’iride, segui la seguente procedura più complessa e precisa:

  1. seleziona strumento penna (icona penna stilografica nella barra degli strumenti a sinistra)
  2. con la penna, traccia il contorno più preciso possibile dell’iride: rilascia i “punti ancora” seguendo il contorno dell’iride e, quando hai completato, chiudi facendo click sul punto iniziale
  3. nel pannello degli strumenti sulla destra dello schermo, seleziona la voce “tracciati”, clicca “crea selezione” e “ok”: la linea con i “punti ancora” si tramuta in linea tratteggiata e questo significa che l’area è ora selezionata
  4. tieni premuto il tasto Shift e seleziona nello stesso modo anche l’iride del secondo occhio

  5. menu Immagine > Regolazioni > Tonalità / saturazione
  6. su Tonalità / saturazione, nell’apposito menu, regola i valori a tuo piacimento, per cambiare il colore degli occhi. Puoi fare diverse prove, modificando la tonalità e, volendo, anche la saturazione e la luminosità; puoi anche selezionare il quadratino “colora”, per ottenere ulteriori variazioni, fino a trovare la tua preferita

Hai cambiato colore ad entrambi gli occhi con una tonalità che ti soddisfa? Complimenti: fotoritocco ultimato!

Se avevi ingrandito la foto, puoi tornare alla dimensione originaria (tieni premuto tasto Ctrl e clicca su tasto meno “-”. Infine, salva con nome nel formato che preferisci.

Nella foto in alto, utilizzando Photoshop CC, ho cambiato più volte colore agli occhi della modella, provando diverse tonalità. E’ stato un pò come sperimentare l’effetto di lenti a contatto in diversi colori, ma.. molto più facile e veloce!

Hai visto come è facile e divertente cambiare colore agli occhi con Photoshop?

Aggiungi Agapeuno Team ai tuoi contatti nei Social e seguici per non perdere trucchi e novità! Speriamo sia stato utile e divertente anche per te sapere come cambiare il colore degli occhi con Photoshop.

Come ridurre naso con Photoshop CC - fotoritocco naso

Ridurre il naso con Photoshop CC

Ridurre il naso con Photoshop può essere utile, specialmente nei selfie o nelle foto con inquadratura molto ravvicinata, che possono alterare le proporzioni naturali del viso e far apparire il naso più grande di quanto sia in realtà. A volte basta ridimensionare o ridurre leggermente il naso con PS per rendere perfetta una foto!

Osservando il fotoritocco qui sopra, su quali elementi del viso ritieni che io sia intervenuta con Photoshop?

Trovi la risposta alla fine dell’articolo: per ora voglio dirti come ridurre il naso con Photoshop CC.

  1. Apri Photoshop; dal menu “file” seleziona “apri” e doppio click sulla foto da ritoccare per caricarla su Photoshop.
  2. Sblocca livello “Sfondo” (nel pannello a destra) con doppio click.
  3. Duplica livello (nel pannello a destra) con click tasto destro del mouse e “duplica livello”.
  4. Dal menu in alto “filtro” seleziona “fluidifica”.
  5. Seleziona strumento piega (sulla barra a sinistra è la terza icona dall’alto, raffigurante un rettangolo con i bordi schiacciati.

    Lo strumento piega eserciterà una pressione sul punto inquadrato, schiacciandolo e facendolo apparire meno voluminoso.

  6. Zoom sul naso con i tasti “Ctrl” e “+”.
  7. Regola “Dimensione pennello” nel pannello a destra, in modo che il raggio d’azione dello strumento sia grande abbastanza da circoscrivere la parte della figura da ridurre.
  8. Puoi regolare sempre dal pannello a destra anche la “Pressione pennello”.
  9. Inquadra bene con il mouse la parte da ridurre e clicca una volta, o se necessario più volte.
  10. Fai delle prove, per ridurre il naso in modo armonico e soddisfacente.

    Nella foto qui sopra, ho iniziato a ridurre dall’attaccatura del naso con un pennello più piccolo ed aumentato via via la dimensione del pennello fino ad arrivare alla punta del naso.

    Però, a seconda dei casi, si può utilizzare un metodo diverso e possono servire alcuni tentativi per arrivare al risultato ottimale.

  11. Per annullare, seleziona lo strumento ricostruisci (nella barra a sinistra, seconda icona dall’alto, raffigurante un pennello), inquadra la parte dove vuoi annullare le modifiche e clicca per ripristinare gli stati precedenti.
  12. Una volta ottenute le proporzioni del naso che desideravi, non ti resta che confermare il lavoro eseguito con il filtro fluidifica premendo il tasto OK e poi salvare nel formato desiderato.

La risposta alla domanda sopra (“Osservando il fotoritocco qui sopra, su quali elementi del viso ritieni che io sia intervenuta con Photoshop?”) è: ho solo ridotto la dimensione del naso, mentre non sono intervenuta sugli altri elementi. Indovinato? Non era difficile! Ma a volte la modifica delle proporzioni del naso può comportare una diversa percezione del volto nel suo insieme.

Segui Agapeuno Team per avere aggiornamenti sulle funzioni di Photoshop CC e, se vuoi, sperimenta anche tu, utilizzando una bella foto ritratto, come si fa a ridurre il naso con Photoshop!

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop? Ecco un facile ed utilissimo rimedio per sbiancare i denti nelle foto ed apparire al meglio sempre, anche quando l’immagine non ci rende giustizia.

  1. Apri Photoshop e dal menu “file” seleziona “apri” per caricare la foto in questione.
  2. Ingrandisci bene l’immagine con Ctrl e + (tasto più) e posiziona in modo ben centrato l’area di lavoro (il sorriso).
  3. Seleziona l’area del sorriso con lo strumento che preferisci (puoi usare il lazo, il lazo magnetico o anche la penna); se hai la mano abbastanza ferma, scegli il lazo (barra strumenti a sinistra, verso l’alto).
  4. Delimita con il lazo l’area dei denti, circoscrivendola con il mouse. Ricomprendi anche una parte delle gengive, se occorre per poter selezionare completamente i denti.
  5. Se il bordo è venuto male, puoi annullare con menu “modifica” e “indietro”, oppure utilizzare l’opzione “migliora bordo” (in alto).
  6. Ed ora vediamo come sbiancare i denti: sulla tavola strumenti a destra dello schermo, cerca e seleziona l’opzione “Tonalità / saturazione” (se non la vedi, controlla nel menu in alto “Finestra” se è già spuntata la voce “Regolazioni”).
  7. Ora seleziona la voce “gialli” nel menu a tendina e poi diminuisci la saturazione ed aumenta la luminosità tramite le apposite barre, fino ad ottenere l’effetto desiderato.
  8. Se poi vuoi diminuire l’intensità della correzione apportata, vai al menu a tendina “opacità” a destra e regola il livello corrispondente a “tonalità / saturazione” ad una percentuale di opacità leggermente inferiore.
  9. Finito! Ora salva con nome nel formato desiderato.

Hai visto che risultati e come è facile sbiancare i denti in Photoshop CC?

Nella foto di esempio ho compiuto i passaggi qui descritti, più quelli relativi alla correzione delle piccole imperfezioni della pelle con lo strumento pennello correttivo al volo. Il risultato è ottimo e le due ragazze per la verità erano belle anche prima di essere “photoshoppate”.

Continua a seguirci sui Social per rimanere aggiornato sui tips and tricks di PS e, se ne hai bisogno, ora sai come sbiancare i tuoi denti con Photoshop CC!