Archivi tag: Illustrator

Come disegnare oggetti con Illustrator - mela

Come disegnare un oggetto con lo strumento curvatura in Adobe Illustrator

In Adobe Illustrator è ora disponibile lo strumento curvatura, che permette di disegnare delle forme tracciando linee rette e curve regolabili.

Disegnare un oggetto con lo strumento curvatura è più rapido che assemblare le singole forme geometriche per comporre una figura.  Lo strumento curvatura è duttile e più facile da usare rispetto allo strumento penna (che consente di tracciare solo linee rette, che si possono curvare ricorrendo ai punti di ancoraggio) ed allo stesso tempo, permette di creare un tracciato che si può modellare, spostare, colorare, in un solo click.

Con il metodo dello strumento curvatura, è facile e veloce creare disegni e sagome dalla forma realistica, anche riproducendo un oggetto vero. Puoi creare nuove immagini per illustrazioni, cover, loghi, grafiche web, banner pubblicitari ecc.

Vediamo come disegnare un oggetto con lo strumento curvatura.

(Se ti occorre, prima di iniziare, vedi come scaricare Illustrator, come creare nuovo documento con Illustrator e come annullare, inserire testo e lavorare con i livelli con Illustrator).

1. Se vuoi disegnare un oggetto riproducendolo da un’immagine esistente, con “File – Inserisci“, seleziona dal tuo computer l’immagine dell’oggetto che vuoi riprodurre. Nell’illustrazione, come vedi, ho scelto una mela rossa.

2. Seleziona lo strumento curvatura nella barra strumenti a sinistra (icona con penna e linea curva).

3. Prima di iniziare ad utilizzare lo strumento curvatura, di norma, scegli il colore della traccia ed azzera il colore del riempimento. Questo ti serve a disegnare solo il contorno. Puoi modificare i colori di traccia e riempimento:

  • dai menu in alto
  • dai menu a sinistra mediante i due quadratini colorati (quello della traccia va portato sopra per modificarlo)
  • da menu “Finestra” – colore – pannello “colore” a destra

4. Ora clicca per rilasciare dei puntini con i quali creare il contorno della tua figura. Se hai caricato un’immagine da ricalcare, seguine il contorno.

5. Prosegui rilasciando i puntini lungo tutto il contorno dell’immagine. nel farlo, nota che:

  • le linee che si generano possono essere trasformate da curve in rette con doppio click sul puntino corrispondente!
  • non è possibile creare tracciati “aperti”: devi necessariamente “chiudere” il tracciato, ritornando alla fine sul puntino di partenza.

6. Ultimato il tuo tracciato, selezionalo con lo “strumento selezione”  (freccia nel menu laterale sinistro) e scegli il colore del riempimento e della traccia.

7. Mentre il tracciato è selezionato con lo strumento selezione, puoi modellarlo e modificarne la forma. Questa opzione è comodissima, perché puoi introdurre aggiustamenti anche dopo aver creato il tracciato!

10. Completa l’illustrazione disegnando altri tracciati con lo strumento curvatura (nel disegno in alto, ad esempio, ho creato un nuovo tracciato con la foglia).

11. Per rifinire, aggiungi delle sfumature con lo strumento pennello.

Ecco fatto! Con questo semplice procedimento puoi dare vita ad originali illustrazioni, immagini per cover, loghi e immagini vettoriali, illustrazioni, grafiche per banner pubblicitari e molto altro ancora. Basta usare immagini altrui: crea le tue in pochi click e personalizza il tuo sito, il tuo blog, il tuo profilo Facebook ecc.

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo e segui #Agapeunoteam sui Social dai bottoni in alto a destra, per restare aggiornato sulle ulteriori novità.

Buon divertimento con la creazione di nuove grafiche, immagini, loghi e illustrazioni, ora che sai come disegnare un oggetto con lo strumento curvatura in Adobe Illustrator!

Welcome Benvenuto Bienvenue Willkommen Bienvenido

3 punti in comune tra Photoshop e Illustrator: possibilità di inserire testo sull’immagine, lavorare con i livelli e annullare

Sia su Photoshop che su Illustrator esiste la possibilità di:

1) inserire testo sull’immagine

2) lavorare con i livelli

3) annullare azione compiuta.

Si tratta di tre funzioni comuni e fondamentali per impostare qualsiasi lavoro, tanto su Photoshop quanto su Illustrator.

 

1 – Come inserire testo sull’immagine in Photoshop e Illustrator

In Adobe Photoshop e Illustrator, inserire del testo sull’immagine (grafica, illustrazione, foto ecc.) è semplicissimo:

  • seleziona lo strumento di testo “T” presente nella barra strumenti sulla sinistra dello schermo

  • regola carattere e dimensione dagli appositi menu in alto

  • traccia sul tuo documento un rettangolo per contenere il testo stesso

  • digita il testo desiderato

  • se digiti ma non vedi il testo, accade perché:

1) il carattere selezionato è troppo grande rispetto al rettangolo tracciato (ingrandisci il rettangolo, poi puoi selezionare e ridurre il testo dal menu in alto)

2) hai creato il livello corrispondente al testo al di sotto di un altro livello, che lo copre. Occorre spostare in alto il livello del testo, come di seguito indicato.

 

Nell’illustrazione in alto, il testo nei palloncini è stato anche leggermente ruotato. Per farlo, basta andare con il mouse accanto ad uno degli angoli del box di testo e girare seguendo la doppia freccia che appare.

 

2 – Come lavorare con i livelli in Photoshop e Illustrator

Il punto fondamentale per capire come funzionano Photoshop e Illustrator è sapere che ogni progetto si sviluppa su diversi livelli.

L’immagine finale è la risultante proprio della sovrapposizione dei livelli stessi.

Ai fini del risultato complessivo, è quindi importante l’ordine in cui i livelli sono inseriti, così come sono importanti la maggiore o minore opacità, trasparenza, densità e riempimento di ciascun livello.

 

Ad esempio, nell’illustrazione in alto, i palloncini hanno un’opacità del 24%, mentre le scritte hanno un’opacità del 100%. Ecco perché il palloncino è semitrasparente e le scritte sono ben definite.

 

Visualizzare i vari livelli: vai in alto su “Finestra” e seleziona “livelli” e gli stessi ti appaiono tra gli strumenti sulla destra.

In Illustrator, clicca la freccina accanto al primo livello per visualizzare così i livelli sottostanti (freccia rivolta di lato: livelli sottostanti nascosti / freccia verso il basso: livelli sottostanti visibili).

 

Spostare l’ordine dei livelli: seleziona un livello e trascinalo al di sopra o al di sotto degli altri.

Per selezionare un livello, spunta il pallino accanto ad esso (in Illustrator) o clicca su di esso (in Photoshop). Quando il livello è selezionato, puoi trascinarlo sopra o sotto gli altri livelli.

 

Nascondere un livello: clicca sull’icona “occhio” accanto al livello stesso. Per scoprire nuovamente il livello, clicca di nuovo sull’icona “occhio”.

 

Rinominare il livello: doppio click sul livello stesso. Rinominare il livello può essere comodo per contraddistinguerlo rispetto agli altri.

 

Bloccare un livello: click sul lucchetto accanto al livello stesso. Per sbloccare il livello, cliccare nuovamente sul lucchetto.

In Illustrator, il lucchetto non si vede ma si trova vicino all’icona “occhio”.

  • In Illustrator, bloccare un livello è utile, in genere, per selezionare tutti gli elementi che compongono l’illustrazione e spostarli, ma senza selezionare (e quindi senza spostare) il livello bloccato. Ad esempio, nell’illustrazione in alto, creata con Illustrator, ho realizzato il palloncino centrale e l’ho riprodotto per creare i due palloncini laterali identici. Per fare questo, ho selezionato il palloncino centrale evidenziando tutti gli elementi con lo strumento seleziona (freccia nella barra a sinistra) tranne la scitta “agapeunoteam.com”, che ho bloccato con il lucchetto. Una volta selezionato l’insieme di livelli, ho fatto “modifica – copia” e “modifica – incolla”. I palloncini laterali sono la copia perfetta di quello centrale. Ne ho solo cambiato i colori e li ho leggermente ruotati.

  • In Photoshop, bloccare un livello può essere utile per unire tra loro tutti i livelli tranne quello (menu livello – unisci visibili). Unire i livelli serve per applicare su di essi particolari effetti.

 

3 – Come annullare in Photoshop e Illustrator

Vai in alto su “Modifica” e scegli annulla. Per annullare i passaggi ancora precedenti:

  • in Photoshop seleziona “indietro”, sempre sul menu “Modifica”.

  • In Illustrator seleziona sempre “annulla” dal menu “modifica” (il programma specifica volta per volta qual è l’azione che si annulla).

Vuoi realizzare anche tu una semplice grafica come quella qui sopra, creata con Adobe Illustrator? Segui le indicazioni di questo blog per scaricare Illustrator, poi crea nuovo documento, combina semplici forme geometriche e rifinisci usando i pennelli. L’effetto è assicurato!

Se questo articolo ti è stato utile, segui #Agapeunoteam sui Social (i bottoni Facebook, Google+, Twitter e Linkedin sono in alto a destra su questa pagina).

Lavora in modo più soddisfacente su Photoshop e Illustrator, ora che hai imparato come inserire testo sull’immagine, lavorare con i livelli ed annullare!

come usare pennello Adobe Illustrator

Come usare lo “strumento pennello” in Adobe Illustrator

Adobe Illustrator ti offre molteplici strumenti per esprimere la tua arte grafica ed uno di questi è il pennello: vediamo come usarlo!

Il modo più semplice per usare il pennello in Adobe Illustrator è quello di selezionare lo “strumento pennello” presente nella barra degli strumenti a sinistra (come evidenziato nell’illustrazione) e disegnare a mano libera.
Nell’illustrazione in alto, le linee color arancio sono state tracciate a mano libera con il pennello.

Per disegnare a mano libera con il pennello, clicca e trascina.

Per regolare colore, dimensione, profilo e definizione del pennello, usa le funzioni in cima allo schermo (impostazioni in alto evidenziate nell’illustrazione, che consentono di scegliere colore, spessore e tipologia del pennello).

Inoltre, con Adobe Illustrator, puoi ricalcare con il pennello una traccia preesistente (linee, curve ecc.).

Nel caso di specie, come puoi vedere nell’illustrazione, ho tracciato un rettangolo verde chiaro con l’interno verde più scuro e successivamente ho ricalcato il suo contorno (traccia verde chiaro) con un pennello.

Per ricalcare una traccia preesistente, occorre prima di tutto che selezioni la traccia da ricalcare con lo “strumento selezione” (freccia nella barra strumenti a sinistra).
Poi, una volta selezionata la traccia, scegli uno tra i vari pennelli disponibili, cliccando sull’icona “pennelli” a destra.

Quando clicchi sull’icona “pennelli”, ti si apre una tavola con vari tipi di pennelli tra cui scegliere.
Scegli il pennello… e la traccia selezionata si trasforma in una pennellata!

In più, come evidenziato in figura, cliccando sulla freccina posta in cima a destra della tavola pennelli, puoi aprire la biblioteca dei pennelli, dove trovi tantissime ulteriori varietà: pennelli artistici (tra cui acquerello, inchiostro, carboncino, gessetto e altri), bordi, frecce, pennelli decorativi, pennelli vettoriali ecc.

In pratica, puoi trasformare in dipinto qualsiasi traccia!
Nell’illustrazione, le pennellate color arancio, sono state realizzate con pennelli a mano vettoriali e pennelli grunge vettoriali (li puoi trovare nella biblioteca pennelli, nei “pacchetti vettoriali”).

Con la tecnica descritta, benché di semplice esecuzione, si possono ottenere splendidi lavori di digital paiting!

Puoi a creare quadri digitali astratti, disegni digitali a carboncino, illustrazioni disegnate a mano libera, trasformare in pittura digitale una semplice linea, una forma geometrica, un disegno e molto altro… ora che sai come utilizzare il pennello in Adobe Illustrator!

Segui #Agapeunoteam sui Social, dai bottoni in alto a destra per rimanere aggiornato sui nuovi articoli e… Buon divertimento con Adobe Illustrator!

come creare nuovo documento con Adobe Illustrator

Come creare un nuovo documento con Adobe Illustrator

Abbiamo visto come scaricare Adobe Illustrator: ora, occorre capire come usarlo!

Prima di tutto, vediamo come creare un nuovo documento su Adobe Illustrator, ovvero come compiere il primo passo per avviare la realizzazione del tuo nuovo progetto grafico!

Per creare un nuovo documento con Adobe Illustrator, procedi come mostrato nella grafica qui sopra, ovvero:

1. dal menu File (in alto) scegli Nuovo;

2. seleziona le impostazioni nella finestra di dialogo come segue:

  • personalizza il campo “nome” / oppure lascialo senza titolo (per poi nominare il documento alla fine, quando lo salverai con nome);

  • lascia il profilo già selezionato di default (“personale”) / oppure scegline uno adatto al tuo progetto (ad esempio, se crei un nuovo file destinato alla stampa, puoi scegliere il profilo “stampa”, che ha opzioni avanzate specifiche per la stampa e diverse rispetto a quelle presenti per il profilo “web”);

  • lascia “1” come numero delle tavole da disegno (ma quando avrai dimestichezza con Illustrator, potrai creare documenti con più tavole);

  • regola la dimensione del documento, utilizzando quella di default (“A4”) o selezionandone un’altra dal menu a tendina (i valori di larghezza ed altezza del documento sono preimpostati per ciascun formato), oppure scrivendo manualmente i valori di larghezza ed altezza negli appositi campi (in luogo dei valori preimpostati);

  • nel menu a tendina “unità” scegli l’unità di misura preferita per impostare largezza ed altezza del documento (a volte capita di dover creare un’immagine di una misura specifica, espressa ad esempio in pixel: in questo caso, ti basterà scegliere “pixel” come unità e poi scrivere negli appositi campi larghezza ed altezza richieste per il tuo progetto);

  • scegli l’orientamento del tuo foglio di lavoro (verticale o orizzontale);

  • se hai l’esigenza di stampare solo su una parte del foglio, regola i margini dagli appositi menu in basso sulla finestra di dialogo; cliccando sul simbolo della catena, puoi vincolare le misure dei margini destro, sinistro, superiore e inferiore, rendendole tutte uguali tra loro;

  • cliccando su “avanzate” trovi impostazioni avanzate diverse a seconda del profilo prescelto (ad esempio, per l’immagine destinata alla stampa, di default si avrà una maggiore definizione rispetto a quella per l’immagine destinata al web).

3. Una volta regolate le impostazioni come desideri, clicca ok per confermare: il nuovo documento sarà creato!

In pochi secondi, visualizzerai il nuovo documento (foglio bianco) sullo schermo, pronto per la realizzazione del tuo progetto grafico.

In qualsiasi stadio di realizzazione del progetto (anche ora che hai semplicemente aperto il nuovo file), puoi salvare il documento andando su FileSalva con nome. Così, potrai successivamente riaprire il file e proseguire il tuo lavoro.

Per commenti e domande, segui e contatta #Agapeunoteam sui Social dai bottoni in alto a destra.

Ora abbiamo imparato come creare un nuovo documento su Adobe Illustrator: nei prossimi articoli vedremo, passo dopo passo, come usare il programma per creare favolose grafiche per la stampa ed il web.

grafica vettoriale Agapeuno Team

Come scaricare Adobe Illustrator: il più popolare programma di grafica vettoriale

Adobe Illustrator è più popolare programma di grafica vettoriale, usato da artisti e grafici per realizzare immagini vettoriali per la stampa ed il web: può essere usato per creare disegni a mano libera ed illustrazioni, immagini pubblicitarie, composizioni visive, loghi, icone, forme complesse, elementi grafici per siti web, struttura grafica per biglietti da visita, volantini, brochure, riviste, per convertire altre immagini nel formato vettoriale ecc..

Puoi scaricare Adobe Illustrator in prova gratuita per 30 giorni dal sito ufficiale Adobe: https://www.adobe.com/it/products/illustrator.html
Per il download gratuito, scegli l’opzione “scarica la versione di prova”.

Perché  si usa la “grafica vettoriale”?
La grafica vettoriale è una tecnica per creare immagini che possono essere liberamente ingrandite senza perdita di risoluzione.
A livello professionale, è indispensabile utilizzare esclusivamente immagini ad alta definizione, che possano essere stampate, ingrandite, visualizzate su diversi dispositivi, senza perdere in qualità.
Ecco quindi perché i grafici pubblicitari lavorano con le immagini vettoriali.

L’immagine vettoriale è il risultato della combinazione di primitive geometriche, laddove invece l’immagine raster è ottenuta da una griglia di pixel colorati.
L’immagine raster, se ingrandita, perde di definizione, diventando sempre più evidenti i pixel che la compongono.
Invece, l’immagine vettoriale, che è la risultante di equazioni matematiche, con l’ingrandimento vede istantaneamente ricalcolata la sua definizione, rimanendo intatta la sua risoluzione. Per di più, rispetto all’immagine raster, quella vettoriale comporta l’ulteriore vantaggio di una maggiore compressione dei dati.

L’unico punto a sfavore della grafica vettoriale è che essa non viene realizzata in modo intuitivo, bensì con delle tecniche che devono essere apprese.
Per questo, se stai valutando di iniziare, ti consiglio di scaricare la versione di prova di Adobe Illustrator quando disponi di tempo libero sufficiente a seguire i tutorial ed imparare, sfruttando al meglio i 30 giorni di prova gratuita.

L’impiego di Adobe Illustrator è molto vasto e sapere come usare il programma potrà fruttarti ed esserti utile a livello professionale, soprattutto se sei un artista o se crei illustrazioni o progetti grafici per il web o per la carta stampata.

Se ti piace l’idea di #Agapeunoteam di dar vita ad una serie di articoli sul funzionamento di Adobe Illustrator, per consentire a chiunque di imparare gratis ad utilizzare il programma, allora continua a seguirci e dacci il tuo sostegno con like o condivisione sui Social da te preferiti. Ci trovi su Facebook, Google+, Twitter, Linkedin. Grazie!