Archivi tag: fotoritocco

fotoritocco snellimento e come rimuovere figura da sfondo con maschera in Photoshop

Rimuovere figura da sfondo, con maschera in Photoshop

 

Devi rimuovere una figura dallo sfondo dov’è inserita, per applicarla su di un altro sfondo, o sovrapporla ad altre figure, o inserirla in un catalogo, o su una pagina web?

 

In Photoshop, esiste la possibilità di applicare una maschera alla figura selezionata, per prelevarla, rifinirla ed utilizzarla come si desidera.

 

Proprio con Photoshop CC e masking, o maschera, ho realizzato l’illustrazione qui sopra. Ecco come ho fatto a trasformare la prima foto (ragazza con sfondo del molo) nella seconda foto (ragazza sul campo di girasoli):

 

  • ho innanzitutto selezionato la figura della ragazza sul molo

  • poi ho applicato la maschera, rimuovendo la figura dallo sfondo originario

  • grazie alle opzioni fornite dalla maschera, ho perfezionato i contorni

  • ho applicato fotoritocco (snellimento figura, sbiancamento denti, effetto cipria viso e leggerissimo make up)

  • infine, ho trasferito la figura della ragazza sul campo di girasoli.

 

Grazie all’utilizzo della maschera, ho potuto rifinire con comodità e velocità i contorni della figura, sfumandoli leggermente per rendere più naturale l’inserimento nel nuovo contesto.

 

Se confrontata con le altre tecniche di scontorno, quella della maschera presenta diversi pregi: velocità, vari strumenti per rifinire e perfezionare il contorno, possibilità di disattivare temporaneamente la maschera se si desidera visualizzare lo sfondo originario.

 

Per comodità, scrivo qui di seguito tutti i passaggi per scontornare immagine (rimuovere figura dallo sfondo) con la maschera:

 

  1. apri PS e carica immagine (file > apri > 2 click su immagine prescelta)

  2. inizia col selezionare la figura che vuoi rimuovere dallo sfondo; per fare questo: a) seleziona strumento selezione rapida, nel pannello strumenti a destra (icona pennello con cerchietto tratteggiato) b) regola la dimensione del pennello dal menu a tendina in alto, sotto menu “immagine”; c) spennella l’immagine per selezionarla, iniziando con un pennello grande e poi rifinendo i bordi con un pennello piccolo

  3. nel rifinire il contorno, serviti dei tasti “aggiungi alla selezione” e “sottrai dalla selezione“, collocati sotto al menu modifica, per aggiungere alla selezione delle parti di immagine erroneamente tralasciate, oppure per sottrarre dalla selezione delle parti incluse per sbaglio; cliccato il tasto che ti occorre, seleziona il dettaglio da aggiungere o sottrarre per mezzo del pennello piccolo

  4. normalmente, selezionata l’immagine, si può perfezionare la selezione semplicemente cliccando su “migliora bordo” (bottone in alto); ed invece nel nostro caso vogliamo ottenere strumenti più avanzati per regolare il bordo, per cui applichiamo la maschera

  5. applica la maschera (click su rettangolino “aggiunge una maschera”, situato in basso a destra dello schermo, nella finestra “livelli”)

  6. regola le impostazioni offerte nella finestra “migliora maschera” (click destro su livello con maschera, posto nel pannello a destra dello schermo); qui, dalla tendina “visualizzazioni”, puoi selezionare il tipo di sfondo che preferisci; inoltre, puoi aumentare il contrasto dei bordi, includere o escludere una parte del contorno, ecc.

  7. facendo doppio click su livello maschera, visualizza e regola le proprietà della maschera e se vuoi sfuma un pò il contorno della figura

  8. se necessario, rifinisci ancora il bordo con lo strumento pennello (barra strumenti a sinistra): il pennello nero cancella porzioni in precedenza selezionate, mentre il pennello bianco porta alla luce porzioni di immagine sottostanti alla maschera in precedenza non selezionate (modifica > indietro, per annullare)

  9. se vuoi disattivare temporaneamente la maschera, tieni premuto il tasto Shift e clicca sulla maschera (che visualizzi nel livello a destra); stessa cosa per riattivare la maschera.

 

La tecnica della maschera in Photoshop è utilissima e può essere applicata per gli scopi più svariati. Per scoprire di più, segui Webmaster Agapeuno Team su Facebook: riceverai aggiornamenti tra l’altro sui nuovi articoli relativi a Photoshop e fotoritocco.

 

Prova anche tu a rimuovere una figura dallo sfondo usando la maschera in Photoshop!

 

fotoritocco come cancellare tatuaggio in Photoshop

Come eliminare un tatuaggio con Photoshop

Come si fa ad eliminare un tatuaggio o a nascondere un elemento indesiderato presente su una foto?

Con il fotoritocco! Grazie a Photoshop, è possibile eliminare un tatuaggio o nascondere altri elementi indesiderati presenti sul soggetto ritratto: imperfezioni, cicatrici, macchie, lividi ecc. E’ inoltre possibile nascondere oggetti o elementi indesiderati presenti sullo sfondo della foto.

La tecnica di fotoritocco per eliminare un tatuaggio dalla pelle del soggetto ritratto o per nascondere un elemento indesiderato presente sulla foto si basa sulla copertura della parte che si desidera eliminare, utilizzando piccoli frammenti prelevati dalle aree circostanti dell’immagine. In tal modo, si riesce a ricreare l’effetto di un tessuto perfettamente omogeneo, adatto a nascondere e rendere del tutto invisibile il tatuaggio o comunque l’elemento indesiderato.

Nell’illustrazione qui sopra, puoi confrontare la versione “prima” e “dopo” della stessa foto: grazie alla tecnica di fotoritocco sopra accennata, ho compiuto due diverse operazioni:

  • innanzitutto, ho nascosto il tatuaggio, ovvero la piccola salamandra tatuata sul bacino della ragazza
  • poi, ho reso omogeneo lo sfondo del mare, eliminando il corrimano scrostato, il muretto in cemento e le persone che si intravedevano lateralmente sulla spiaggia nella foto originaria.

E’ evidente l’utilità di questa tecnica, che consente di recuperare facilmente anche le foto che dovessero contenere elementi indesiderati.

Vediamo quindi come si fa ad eliminare un tatuaggio o un elemento indesiderato di una foto, con Photoshop CC:

  • apri PS e carica immagine da ritoccare (menu “File”, click su apri e doppio click su immagine prescelta)
  • sblocca e duplica immagine (doppio click su livello sfondo, nel pannello a destra dello schermo; poi, clicca con mouse destro sul livello e seleziona “duplica immagine”)
  • seleziona strumento timbro clone (icona timbro, collocata nella barra strumenti a sinistra dello schermo)
  • scegli tipologia e regola grandezza del pennello da usare per clonare (dal menu a tendina che si trova in alto, sotto il menu “Modifica”)
  • se il tatuaggio o elemento da nascondere è piccolo, puoi ingrandire l’immagine (premi simultaneamente i tasti Ctrl e +) per lavorare con maggiore precisione (per ritornare alla misura originaria, usa tasti Ctrl e -)
  • seleziona il punto dell’immagine da clonare (ovvero da prelevare, copiare ed utilizzare come copertura del tatuaggio o elemento indesiderato) ed inquadra il punto prescelto con lo strumento clone: tenendo premuto il tasto ALT, fai click con il mouse
  • ora usa il timbro clone come pennello, per coprire e nascondere gli elementi indesiderati; conviene clonare parti di immagine adiacenti a quella da coprire, per dare un effetto del tutto naturale
  • se l’area interessata dal tatuaggio o elemento da coprire è estesa, occorrerà ricreare le eventuali sfumature, clonando ripetutamente piccole parti di immagine, adiacenti volta per volta a quelle da nascondere
  • per annullare: menu “Modifica” e “indietro”
  • una volta eliminato il tatuaggio o l’elemento indesiderato, non ti resta che salvare con nome.

Il grado di difficoltà nell’utilizzo di questa tecnica aumenta in funzione di due fattori: disomogeneità dello sfondo presente sulla foto da ritoccare e dimensione del tatuaggio o elemento da eliminare.

Nell’illustrazione qui sopra, eliminare il tatuaggio era apparentemente un’operazione molto semplice, trattandosi solo di clonare una porzione di pelle; ed invece, per riprodurre le diverse tonalità e sfumature della pelle, si è rivelato necessario clonare più volte con un pennello piccolo, seguendo il contorno del tatuaggio ed infine uniformare con il pennello correttivo al volo (icona cerottino).

Diversamente, se lo sfondo è piuttosto uniforme, la clonazione da subito l’effetto desiderato. Così, nell’illustrazione qui sopra, eliminare dalla foto gli elementi in secondo piano è stato semplice, data l’uniformità dello sfondo marino con cui li ho coperti.

In Photoshop CC, esistono anche altre tecniche per nascondere imperfezioni o elementi indesiderati. Ad esempio, lo strumento toppa (icona toppa sotto icona cerotto, nella barra strumenti a sinistra) funziona in modo simile al timbro clone (ALT e click sulla parte di immagine da prelevare). Lo strumento pennello correttivo funziona anch’esso prelevando una parte di immagine adiacente integra, che viene usata per coprire un’imperfezione. Il pennello correttivo al volo si chiama così perché seleziona automaticamente e quindi anche velocemente la porzione di immagine circostante da utilizzare per nascondere l’imperfezione. Quest’ultimo è spesso il più adatto ad eliminare piccoli difetti della pelle, come rughe, brufoli, nei, couperose, ecc.

Non scordiamo poi la possibilità di selezionare, copiare ed incollare una porzione di immagine, per colmare lo spazio di un oggetto da eliminare dalla foto.

Esistono ulteriori tecniche che permettono di agire sugli elementi dell’immagine; per rimanere aggiornato sulle tecniche di fotoritocco, segui la pagina Webmaster Agapeuno Team su Facebook!

Per ora, ti ringrazio per aver letto l’articolo e spero ti sia stato utile la spiegazione su come eliminare un tatuaggio con Photoshop!

Cambiare colore occhi con Photoshop

Come cambiare colore agli occhi con Photoshop

Cambiare colore agli occhi in una foto è possibile, grazie a Photoshop. Tra le opzioni di fotoritocco di Photoshop CC, vi è anche quella per cambiare colore agli occhi. In pochi minuti, puoi elaborare l’immagine modificando il colore degli occhi nella tonalità che desideri: blu, celeste, azzurro, grigio, nocciola, marrone, ambra, castano, verde, nero o persino viola! Puoi ottenere un risultato naturale e di grande effetto.

Per cambiare colore agli occhi con Photoshop CC, abbiamo una tecnica veloce ed un’altra più complessa ma anche più precisa. I primi tre passaggi sono uguali:

  1. apri Photoshop
  2. file > apri > carica la tua foto con doppio click
  3. ingrandisci l’immagine, se occorre (tieni premuto Ctrl e clicca su tasto “+”)

Per la procedura veloce, prosegui così:

  1. seleziona lo strumento selezione ellittica (appare facendo click destro sull’icona del rettangolo tratteggiato “strumento selezione rettangolare” situata nella barra strumenti a sinistra)
  2. traccia con il mouse un cerchio che comprenda l’iride del primo occhio
  3. tieni premuto il tasto Shift e seleziona nello stesso modo anche l’iride del secondo occhio

  4. menu Immagine > Regolazioni > Tonalità / saturazione
  5. su Tonalità / saturazione, nell’apposito menu, regola i valori a tuo piacimento, per cambiare il colore degli occhi. Puoi fare diverse prove, modificando la tonalità e, volendo, anche la saturazione e la luminosità; puoi anche selezionare il quadratino “colora”, per ottenere ulteriori variazioni, fino a trovare la tua preferita.

Attenzione: se con lo strumento selezione ellittica tu non dovessi riuscire a selezionare tutta l’iride, segui la seguente procedura più complessa e precisa:

  1. seleziona strumento penna (icona penna stilografica nella barra degli strumenti a sinistra)
  2. con la penna, traccia il contorno più preciso possibile dell’iride: rilascia i “punti ancora” seguendo il contorno dell’iride e, quando hai completato, chiudi facendo click sul punto iniziale
  3. nel pannello degli strumenti sulla destra dello schermo, seleziona la voce “tracciati”, clicca “crea selezione” e “ok”: la linea con i “punti ancora” si tramuta in linea tratteggiata e questo significa che l’area è ora selezionata
  4. tieni premuto il tasto Shift e seleziona nello stesso modo anche l’iride del secondo occhio

  5. menu Immagine > Regolazioni > Tonalità / saturazione
  6. su Tonalità / saturazione, nell’apposito menu, regola i valori a tuo piacimento, per cambiare il colore degli occhi. Puoi fare diverse prove, modificando la tonalità e, volendo, anche la saturazione e la luminosità; puoi anche selezionare il quadratino “colora”, per ottenere ulteriori variazioni, fino a trovare la tua preferita

Hai cambiato colore ad entrambi gli occhi con una tonalità che ti soddisfa? Complimenti: fotoritocco ultimato!

Se avevi ingrandito la foto, puoi tornare alla dimensione originaria (tieni premuto tasto Ctrl e clicca su tasto meno “-”. Infine, salva con nome nel formato che preferisci.

Nella foto in alto, utilizzando Photoshop CC, ho cambiato più volte colore agli occhi della modella, provando diverse tonalità. E’ stato un pò come sperimentare l’effetto di lenti a contatto in diversi colori, ma.. molto più facile e veloce!

Hai visto come è facile e divertente cambiare colore agli occhi con Photoshop?

Aggiungi Agapeuno Team ai tuoi contatti nei Social e seguici per non perdere trucchi e novità! Speriamo sia stato utile e divertente anche per te sapere come cambiare il colore degli occhi con Photoshop.

Cambiare colore capelli con Photoshop

Come cambiare colore ai capelli con Photoshop

Vuoi cambiare colore ai tuoi capelli in una foto per vedere l’effetto?

Cambiare colore ai capelli in una foto con Photoshop CC è un’operazione semplice e veloce, che può essere utile per elaborare delle foto da pubblicare, ma anche semplicemente per scegliere la tinta di capelli più adatta.

Ecco come fare:

  1. apri Photoshop
  2. file > apri > carica la tua foto con doppio click
  3. ingrandisci l’immagine, se occorre (tieni premuto Ctrl e clicca su tasto “+”)
  4. seleziona strumento penna (icona penna stilografica nella barra degli strumenti a sinistra)
  5. con la penna, traccia il contorno più preciso possibile dei capelli: rilascia i “punti ancora” seguendo il contorno dei capelli e, quando hai completato il contorno dei capelli, chiudi facendo click sul punto iniziale
  6. nel pannello a destra dello schermo, seleziona “tracciati”, clicca “crea selezione” e “ok”: la linea con i “punti ancora” si tramuta in linea tratteggiata e questo significa che l’area è ora selezionata
  7. sempre nel pannello a destra dello schermo, su “regolazioni” seleziona tonalità / saturazione e regola il colore a tuo piacimento
  8. se avevi ingrandito la foto, puoi tornare alla dimensione originaria (tieni premuto tasto Ctrl e clicca su tasto meno “-”)
  9. infine, salva con nome nel formato che preferisci
  10. dopo aver salvato, puoi regolare nuovamente il colore e di nuovo salvare con nome la tua foto con capelli in un’altra tinta

Ecco fatto! Nella foto in alto, ho elaborato la foto come descritto sopra, cambiando per tre volte la regolazione del colore dei capelli della modella. Ho provato diverse tonalità di colore (castano, biondo, rosso), proprio come potrebbe avvenire in un salone di bellezza attrezzato con Photoshop, per mostrare in anticipo alla cliente l’effetto della tinta ed aiutarla a scegliere consapevolmente.

Hai visto come è facile e divertente cambiare colore ai capelli con Photoshop?

Segui Agapeuno Team sui Social per restare aggiornato e d’ora in poi, mi raccomando, prima di tingere davvero i tuoi capelli… prova l’effetto su una foto, ora che hai imparato quanto è facile cambiare colore ai capelli su Photoshop!

Fotoritocco: uniformare incarnato per esaltare bellezza

Esaltare la bellezza di un viso con Photoshop: come uniformare l’incarnato

Esaltare la bellezza di un viso con Photoshop è una questione di tecnica e creatività insieme: un po’ come per il make up artist, ma a livello digitale! La base per esaltare la bellezza è uniformare l’incarnato.

Varie sono le tecniche per correggere le imperfezioni della pelle con Photoshop: ad esempio, il pennello correttivo al volo, il pennello correttivo o la toppa (tutti nella barra degli strumenti a sinistra, in Photoshop CC).

Ma esiste una tecnica di base, spesso utile (un po’ come un “jolly”), che bisogna assolutamente conoscere: lo strumento pennello.

Nella foto qui sopra abbiamo un esempio lampante dell’utilità dello strumento pennello: la ragazza “acqua e sapone” presentava una pelle disomogenea, un lieve rossore nella parte inferiore della guancia e capelli disordinati su fronte e guancia. I difetti erano poco visibili, ma molto estesi. Ho optato per lo strumento classico del pennello, che ha brillantemente e velocemente risolto la situazione, trasformando il viso “acqua e sapone” in un bel volto da top model.

Ecco i passaggi utilizzati per uniformare l’incarnato della ragazza nella foto qui sopra, annullando le disomogeneità estese e conferendo un aspetto sano e luminoso alla pelle.

  1. Apri PS e apri foto (file e apri, poi doppio click su foto prescelta)
  2. sblocca sfondo (doppio click su livello sfondo nel pannello a destra + ok)
  3. duplica livello (mouse dx su livello > duplica livello + ok)
  4. crea nuovo livello (menu livello > nuovo > livello + ok)
  5. click su strumento pennello (icona pennello nella barra a sx)
  6. apri tendina in alto (subito al di sotto del menu modifica) e scegli pennello tondo morbido
  7. ingrandisci immagine da correggere (clicca simultaneamente tasto Ctrl e tasto +)
  8. sempre dallo stesso menu a tendina sotto “modifica”, regola la dimensione del pennello
  9. scegli colore pennello, di una tonalità simile alla pelle, come se dovessi scegliere un fondotinta (in basso su barra strumenti a sx: doppio click su quadratino colorato in superficie; poi regola frecce lungo arcobaleno e seleziona sfumatura colore nel riquadro prescelto)
  10. per annullare: menu modifica > indietro
  11. per cambiare colore: click su quadratino colore nella barra a sx e scegli sfumatura
  12. se l’effetto è troppo coprente, togli opacità dal menu a tendina “opacità” nel pannello a destra, collocato su “livelli”
  13. fai delle prove: non è facilissimo trovare consistenza e colore giusti
  14. quando l’effetto è gradevole ed abbastanza coprente da togliere i difetti, procedi a spennellare in modo da uniformare bene l’incarnato
  15. per perfezionare, puoi utilizzare strumento sfoca (lo trovi cliccando sull’icona goccia nella barra a sx) e lo strumento sfumino, con icona dito che sfuma (cliccando su icona goccia “sfoca” trascina verso destra e trovi lo sfumino)
  16. prima di procedere con altre eventuali correzioni, unifica i due livelli superiori, di modo che le pennellate divengano parte integrante del livello 0 copia sul quale lavori; per fare questo:
  • rendi invisibile livello 0 facendo click sull’occhio
  • dal menu in alto “livello” seleziona “unisci visibili”
  • puoi procedere con altre correzioni, se necessarie

17. apporta eventuali ulteriori ritocchi e salva l’immagine nel formato prescelto.

Ottimo lavoro! Serve un po’ di pazienza per eseguirlo, ma abbiamo uniformato perfettamente l’incarnato. Nella foto qui sopra ho eseguito anche una riduzione delle labbra, un lieve ritocco del naso, ho uniformato la parte bianca dell’occhio, eseguito lo scontorno ed applicazione su fondo nero ed infine ho inserito un filtro fotografico giallo: da ragazza acqua e sapone a top model in pochi minuti!

Seguici sui Social (tramite i bottoni sulla sidebar qui a destra)! Prova anche tu ad uniformare l’incarnato in una foto con Photoshop.

Come ridurre naso con Photoshop CC - fotoritocco naso

Ridurre il naso con Photoshop CC

Ridurre il naso con Photoshop può essere utile, specialmente nei selfie o nelle foto con inquadratura molto ravvicinata, che possono alterare le proporzioni naturali del viso e far apparire il naso più grande di quanto sia in realtà. A volte basta ridimensionare o ridurre leggermente il naso con PS per rendere perfetta una foto!

Osservando il fotoritocco qui sopra, su quali elementi del viso ritieni che io sia intervenuta con Photoshop?

Trovi la risposta alla fine dell’articolo: per ora voglio dirti come ridurre il naso con Photoshop CC.

  1. Apri Photoshop; dal menu “file” seleziona “apri” e doppio click sulla foto da ritoccare per caricarla su Photoshop.
  2. Sblocca livello “Sfondo” (nel pannello a destra) con doppio click.
  3. Duplica livello (nel pannello a destra) con click tasto destro del mouse e “duplica livello”.
  4. Dal menu in alto “filtro” seleziona “fluidifica”.
  5. Seleziona strumento piega (sulla barra a sinistra è la terza icona dall’alto, raffigurante un rettangolo con i bordi schiacciati.

    Lo strumento piega eserciterà una pressione sul punto inquadrato, schiacciandolo e facendolo apparire meno voluminoso.

  6. Zoom sul naso con i tasti “Ctrl” e “+”.
  7. Regola “Dimensione pennello” nel pannello a destra, in modo che il raggio d’azione dello strumento sia grande abbastanza da circoscrivere la parte della figura da ridurre.
  8. Puoi regolare sempre dal pannello a destra anche la “Pressione pennello”.
  9. Inquadra bene con il mouse la parte da ridurre e clicca una volta, o se necessario più volte.
  10. Fai delle prove, per ridurre il naso in modo armonico e soddisfacente.

    Nella foto qui sopra, ho iniziato a ridurre dall’attaccatura del naso con un pennello più piccolo ed aumentato via via la dimensione del pennello fino ad arrivare alla punta del naso.

    Però, a seconda dei casi, si può utilizzare un metodo diverso e possono servire alcuni tentativi per arrivare al risultato ottimale.

  11. Per annullare, seleziona lo strumento ricostruisci (nella barra a sinistra, seconda icona dall’alto, raffigurante un pennello), inquadra la parte dove vuoi annullare le modifiche e clicca per ripristinare gli stati precedenti.
  12. Una volta ottenute le proporzioni del naso che desideravi, non ti resta che confermare il lavoro eseguito con il filtro fluidifica premendo il tasto OK e poi salvare nel formato desiderato.

La risposta alla domanda sopra (“Osservando il fotoritocco qui sopra, su quali elementi del viso ritieni che io sia intervenuta con Photoshop?”) è: ho solo ridotto la dimensione del naso, mentre non sono intervenuta sugli altri elementi. Indovinato? Non era difficile! Ma a volte la modifica delle proporzioni del naso può comportare una diversa percezione del volto nel suo insieme.

Segui Agapeuno Team per avere aggiornamenti sulle funzioni di Photoshop CC e, se vuoi, sperimenta anche tu, utilizzando una bella foto ritratto, come si fa a ridurre il naso con Photoshop!

dimagrire con Photoshop: snellire figura con fluidifica

Dimagrire con Photoshop e filtro fluidifica

Dimagrire è un problema e devi farti ritrarre in foto con i tuoi chili di troppo? Ritocca la foto con Photoshop mediante il filtro fluidifica e snellisci la tua figura: vedrai che dimagrire con Photoshop richiede solo pochi minuti!

Ecco come fare per snellire la figura con Photoshop CC.

  1. Apri Photoshop e carica la foto da ritoccare (dal menu “file” seleziona “apri”, scegli la foto nel tuo computer e fai doppio click sulla foto per aprirla con Photoshop).
  2. Sblocca livello “Sfondo” con doppio click sul livello (sta nel pannello a destra) e click su ok.
  3. Duplica livello Sfondo, che ora è diventato “Livello 0” (click con tasto destro del mouse sul livello, poi scegli “duplica livello” e click su ok).
  4. Dal menu in alto “filtro” seleziona “fluidifica”.
  5. Seleziona lo strumento piega (barra a sinistra, terzo bottone dall’alto, raffigurante un rettangolo con i bordi schiacciati).
  6. Regola la “Dimensione pennello” nel pannello a destra, in modo che il raggio d’azione dello strumento sia grande abbastanza da circoscrivere la parte della figura da snellire.
  7. Inquadra bene con il mouse la parte dove applicare l’effetto “dimagrimento” e clicca una volta (o se necessario più volte).
  8. Se esageri con il “dimagrimento” puoi tornare indietro ed annullare gradatamente, inquadrando la parte interessata con lo strumento ricostruisci (barra a sinistra, secondo bottone dall’alto, raffigurante un pennello) e cliccando una o più volte.
  9. Per rendere l’effetto più armonioso e realistico, dopo il “dimagrimento” ti sarà indispensabile un ritocco di alcuni tratti con lo strumento altera avanti, che ti consente di spostare i bordi della figura. Grazie a questo strumento, potrai completare lo snellimento della figura, ad esempio restringendo le linee del punto vita o quelle dei fianchi, oppure assottigliando le braccia o le gambe, a seconda delle necessità.
  10. Anche qui, in caso di errori, puoi rimediare con lo strumento ricostruisci.
  11. Infine, conferma le modifiche con OK.

Operazione dimagrimento completata!

Nell’illustrazione in alto, puoi osservare il fotoritocco compiuto su tre graziose damigelle di un matrimonio sulla spiaggia, ritratte da Greyerbaby. Raffronta le tre figure originali (a sinistra) con la versione “after Photoshop” (sulla destra):

– ho snellito le due damigelle ai lati con il filtro fluidifica e gli strumenti “piega” ed “altera avanti” (stesso metodo sopra descritto);

Рinvece, per la damigella al centro, che non necessitava di alcuno snellimento, mi sono limitata a cancellare il segno bianco del bikini sul d̩collet̩ con lo strumento Pennello correttivo (barra a sinistra, icona con cerotto, secondo strumento nella tendina).

Il filtro fluidifica risulta prezioso in diverse occasioni, consentendo di apportare ritocchi avanzati e profondi e di modificare persino la fisionomia del soggetto ritratto. Lo strumento piega esercita una pressione sul punto inquadrato, provocandone uno schiacciamento in profondità e quindi una apparente perdita di volume.

La tecnica di snellimento con Photoshop è utile a valorizzare la figura, facendola apparire più longilinea con un effetto non artefatto, bensì estremamente gradevole e naturale.

Dimagrire non è quindi un problema, almeno in foto, grazie a Photoshop ed al fantastico filtro fluidifica!

Segui Agapeuno Team per restare aggiornato e, se vuoi, facci sapere se, anche per te, ha avuto successo l’operazione “dimagrimento” con Photoshop e lo strumento fluidifica.

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop

Come sbiancare i denti con Photoshop? Ecco un facile ed utilissimo rimedio per sbiancare i denti nelle foto ed apparire al meglio sempre, anche quando l’immagine non ci rende giustizia.

  1. Apri Photoshop e dal menu “file” seleziona “apri” per caricare la foto in questione.
  2. Ingrandisci bene l’immagine con Ctrl e + (tasto più) e posiziona in modo ben centrato l’area di lavoro (il sorriso).
  3. Seleziona l’area del sorriso con lo strumento che preferisci (puoi usare il lazo, il lazo magnetico o anche la penna); se hai la mano abbastanza ferma, scegli il lazo (barra strumenti a sinistra, verso l’alto).
  4. Delimita con il lazo l’area dei denti, circoscrivendola con il mouse. Ricomprendi anche una parte delle gengive, se occorre per poter selezionare completamente i denti.
  5. Se il bordo è venuto male, puoi annullare con menu “modifica” e “indietro”, oppure utilizzare l’opzione “migliora bordo” (in alto).
  6. Ed ora vediamo come sbiancare i denti: sulla tavola strumenti a destra dello schermo, cerca e seleziona l’opzione “Tonalità / saturazione” (se non la vedi, controlla nel menu in alto “Finestra” se è già spuntata la voce “Regolazioni”).
  7. Ora seleziona la voce “gialli” nel menu a tendina e poi diminuisci la saturazione ed aumenta la luminosità tramite le apposite barre, fino ad ottenere l’effetto desiderato.
  8. Se poi vuoi diminuire l’intensità della correzione apportata, vai al menu a tendina “opacità” a destra e regola il livello corrispondente a “tonalità / saturazione” ad una percentuale di opacità leggermente inferiore.
  9. Finito! Ora salva con nome nel formato desiderato.

Hai visto che risultati e come è facile sbiancare i denti in Photoshop CC?

Nella foto di esempio ho compiuto i passaggi qui descritti, più quelli relativi alla correzione delle piccole imperfezioni della pelle con lo strumento pennello correttivo al volo. Il risultato è ottimo e le due ragazze per la verità erano belle anche prima di essere “photoshoppate”.

Continua a seguirci sui Social per rimanere aggiornato sui tips and tricks di PS e, se ne hai bisogno, ora sai come sbiancare i tuoi denti con Photoshop CC!

Fotoritocco con Photoshop CC: come eliminare dalle foto piccole imperfezioni della pelle

Il fotoritocco con Photoshop CC valorizza la bellezza di una foto ritratto, eliminando in pochi tocchi le imperfezioni della pelle, come piccole rughe o piccole macchie.

 

Gli strumenti di fotoritocco in Photoshop CC sono moltissimi. Ora ne vediamo uno semplice e veloce: il pennello correttivo al volo.

 

  • Apri Photoshop CC

  • “file” e “apri” per caricare la foto che vuoi ritoccare

  • sblocca con doppio click il livello visibile a destra (solo se compare lucchetto)

  • duplica livello (trovi opzione cliccando sul livello con tasto destro del mouse)

  • seleziona “strumento pennello correttivo al volo” (icona cerottino su barra strumenti a sinistra)

  • ingrandisci la foto per vedere bene i dettagli (clicca Ctrl e tasto +)

  • centra bene le imperfezioni da eliminare con il pennello correttivo al volo.

    Il pennello correttivo al volo riempie le parti selezionate con la texture delle parti adiacenti, quindi è efficace per eliminare imperfezioni della pelle, come nei, rughe, brufoli, borse sotto gli occhi, cicatrici, macchie. In alcuni casi può non funzionare, in particolare se le zone adiacenti non offrono una texture adeguata a questo strumento automatico.

  • Quando la correzione applicata in un punto non ti soddisfa, torna indietro con menu modifica, selezionando “indietro”

  • prova anche lo strumento sfoca (barra strumenti a sinistra, icona goccia)

    Se la foto è ben ingrandita ed hai provato ad applicare il pennello correttivo al volo ma i colori non sono ben omogenei, allora puoi annullare e provare in alternativa ad applicare una leggera sfocatura. Lo strumento sfoca può essere utile se si vuole solo attenuare un tratto, come una ruga profonda o una ruga di espressione, che non si desidera cancellare del tutto perché serve a caratterizzare l’immagine. La sfocatura non va applicata in modo accentuato, ma solo su piccoli particolari, per evitare di dare un aspetto innaturale e sbiadito alla foto.

  • Ora torna a guardare la foto nel suo insieme, per vedere l’effetto (per rimpicciolire la foto tornando clicca Ctrl e tasto -).
  • Applica gli eventuali altri effetti desiderati e poi file e salva con nome, nel formato prescelto.

    In pochi minuti, ecco sparite quelle piccole ma fastidiose imperfezioni della pelle!

Per ottenere il risultato nella foto qui sopra, prima ho cambiato lo sfondo, poi ho applicato il pennello correttivo al volo per cancellare le piccole rughe e imperfezioni, ho utilizzato lo strumento sfoca per dare maggiore uniformità al colore delle labbra ed tocco di “fluidifica” per sollevare un pò le rughe del sorriso.

Una bellissima donna, che viene valorizzata, ma non cambiata, da piccoli ritocchi.

Bel risultato, giusto?!  

Continua a seguire Agapeuno Team per imparare con facilità i trucchi del fotoritocco. E divertiti a mettere in luce la bellezza delle tue foto, con il fotoritocco in Photoshop CC!