Archivi tag: filtro

modelle e Photoshop

Modelle e Photoshop

Se anche a te piace sperimentare con Photoshop, guarda quale fotoritocco ho applicato alla foto di modelle nell’illustrazione sopra…

In origine, avevo a disposizione la foto di un’unica modella in vestito da sera, che ho riprodotto (mouse dx su livello – duplica livello) riflettendola come in uno specchio (modifica – trasforma – rifletti orizzontale). Così facendo, ho ottenuto due modelle identiche.

Per diversificare il viso delle due modelle, ho inserito sotto la foto originaria un’altra foto (file – inserisci incorporato) con un volto. Poi, ho posizionato il volto sottostante in corrispondenza esatta del viso di una delle due modelle (strumento sposta e poi modifica – trasforma – scala). A questo punto, cancellando il viso originario, ho portato alla luce quello sottostante (strumento gomma).
Lascio intuire a te quale tra i due nell’illustrazione sia il volto modificato con questa tecnica…

Questo stesso procedimento usato per diversificare il viso può tornare utile in molte altre situazioni. L’esempio tipico è quello delle foto di gruppo, dove qualcuno inevitabilmente viene ritratto ad occhi chiusi, “rovinando” la foto. Bene, conoscendo questa tecnica, per correggere le foto di gruppo basterà fare più scatti e poi, in fase di postproduzione, sovrapporre le due foto migliori e sostituire occhi chiusi e occhi aperti con la gomma.

Per diversificare l’abito delle due modelle, ne ho modificato il colore e lo stesso ho fatto con i capelli (strumento selezione rapida per selezionare l’area da colorare, poi finestra – regolazioni – tonalità/saturazione).

Come spesso capita, la foto originaria era molto pixelata). Ho applicato il filtro per dare nitidezza (filtro – nitidezza – nitidezza avanzata).

Poi ho voluto aggiungere un filtro che simula l’effetto di luci colorate, pervenendo alla foto di destra (quella gialla con i riflessi rossi e blu). A differenza del filtro fotografico tradizionale (finestra – regolazioni – filtro fotografico), quello che ho usato non è uniforme, ma presenta sfumature di vari colori (finestra – regolazioni – mappa sfumatura).

Dal vivo, le modelle devono apparire perfette, ma con Photoshop non è così. Si può pervenire ad ottimi risultati con un pò di fotoritocco.

Spesso si leggono critiche contro il fotoritocco e le sue tecniche, atte ad alterare le caratteristiche fisiche. In realtà, lo scopo non è quello di “ingannare”, ma di armonizzare e creare qualcosa di bello ed originale. Con Photoshop, si possono realizzare foto artistiche di grande effetto; il fotoritocco implica un mix di tecnica, passione, ispirazione e creatività, costituendo quindi una vera e propria arte.

Segui Webmaster Roma Agapeuno Team se ti è piaciuto questo articolo su “modelle e Photoshop”!

Photoshop e filtro radiale in Camera Raw

Soggetto in evidenza, con Photoshop e filtro radiale in Camera Raw

Vuoi porre in evidenza il soggetto che hai ritratto in foto?

Ti consiglio di provare un metodo semplice ma di grande effetto, che “accende i riflettori” ed attrae efficacemente l’attenzione degli osservatori sull’elemento principale della tua foto: il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop.

Normalmente, i filtri fotografici, così come Camera Raw di Photoshop, estendono il loro effetto su tutta la foto, modificandola nella sua interezza. Invece, il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop CC si applica su una parte sola dell’immagine, della quale puoi determinare tu liberamente parte e dimensione. Il filtro radiale di Photoshop realizza un effetto sfumato, in modo da risultare del tutto naturale e sei tu stesso a poter regolare e determinare l’intensità della sfumatura.

Nell’illustrazione in alto, ho applicato il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop sul paesaggio centrale, oscurando il fogliame attorno. Confronta l’immagine a sinistra (originaria) con quella a destra (con filtro radiale in Camera Raw di Photoshop) e noterai immediatamente come l’applicazione del filtro radiale sia in grado di cambiare radicalmente la percezione dell’immagine.

La mia idea, nello scattare la foto, era quella di “incorniciare” il paesaggio con le foglie degli alberi, attraverso le quali lo stavo inquadrando. L’effetto nella foto originale, però, era molto distante dalla mia idea, perché la brutta rete verde campeggiava in primo piano, distogliendo l’attenzione dell’osservatore e le foglie intorno erano troppo luminose per lasciar campeggiare lo scorcio centrale.

Allora ho deciso di usare il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop, per sfruttare a mio vantaggio gli elementi disturbatori: grazie al filtro, i difetti si sono tramutati in pregi contribuendo a dare risalto al paesaggio e a conferire un carattere quasi misterioso alla foto: l’ombra che avvolge il fogliame intorno, sembra suggerire la presenza dell’occhio dietro l’obiettivo, che osserva il luminoso scorcio campestre da un punto buio e nascosto!

La stessa tecnica si può utilizzare in molti modi diversi; ad esempio, per creare l’effetto “riflettore” su un soggetto umano, oppure, per creare su di un paesaggio delle sfumature radiali colorate, che dal centro si diramano gradatamente verso i bordi della foto o viceversa.

Una volta appresa la semplice tecnica, potrai fare alcune prove ed imparare in pochi minuti a regolare tutte le funzioni del filtro radiale in Camera Raw.

Esercitazione su come utilizzare il filtro radiale in Camera Raw di Photoshop.

1. Apri e duplica la foto (click mouse destro su livello e duplica livello).

2. Menu filtro (in alto) > filtro camera Raw > clicca su icona filtro radiale (in alto).

3. Disegna il filtro con il mouse e regola a tuo piacimento posizione, dimensione e inclinazione dell’ellisse che rappresenta il filtro radiale (per spostare: mouse sinistro sull’ellisse e trascina – per ridimensionare, trascina i quadratini sui bordi dell’ellisse – per inclinare, vai col mouse accanto ai quadratini fino a vedere comparire la doppia freccia apposita per inclinare ed utilizzala con il mouse sinistro).

4. Grazie ai cursori nel menu a destra puoi regolare a tuo piacimento anche temperatura, tinta, esposizione, contrasto, luci, ombre, chiarezza, saturazione ecc. e persino la sfumatura del filtro.

5. Ecco fatto! Raggiunto l’effetto desiderato, non ti resta che cliccare OK e salvare nel formato preferito.

Semplice no?!

Se ti è piaciuto questo articolo, perché non supportare #Agapeunoteam con un like su Facebook e/o un più su Google+ e/o una richiesta di amicizia su Linkedin e/o follow su Twitter? Per chi come Agapeuno Team condivide gratis le notizie su internet, questo è l’incentivo migliore a proseguire nel fornire agli utenti tante informazioni nuove ed utili.

Al prossimo articolo e… mi raccomando, nel frattempo, trasforma anche tu una tua foto in un  piccolo “capolavoro” con Photoshop ed il filtro radiale in Camera Raw!