Archivi autore: Maria Teresa Cantafora

Informazioni su Maria Teresa Cantafora

Benvenuto su Linkami! Internet è come l'oceano e chi fa informazione sul web è come una nave che ti trasporta per un breve o lungo tragitto. Spero che tu possa trovarti bene nella lettura del nostro blog raggiungendo la destinazione che più desideri. Enjoy!

scritta con contorno nero Photoshop

Scritta con contorno nero in Photoshop

Vuoi realizzare una scritta con contorno nero e non sai come fare?

Niente paura, ci vuole solo un minuto, con Photoshop!

Tutorial per realizzare una scritta con contorno nero in Photoshop

scritta con contorno nero in Photoshop

Scritta con contorno nero in Photoshop

  1. File – nuovo.
  2. Strumento testo orizzontale – scrivi il tuo testo.
  3. Clicca due volte sul livello del testo.
  4. Nella finestra che si apre, seleziona “traccia“.
  5. Clicca 2 volte sulla riga “traccia” per regolare i parametri del contorno da applicare con la mascherina “Stile Livello”.
  6. Regola la dimensione del bordo (Struttura dimensione).
  7. Scegli se vuoi applicare il contorno esternamente, al centro o all’interno della scritta (menu Posizione).
  8. Scegli il tipo di riempimento del contorno, ovvero se vuoi applicare un bordo a tinta unita, sfumatura o pattern. Se desideri un contorno nero a tinta unita per la tua scritta, allora seleziona “colore” nel menu a tendina e scegli il nero.
  9. Una volta soddisfatto, clicca Ok e salva l’immagine con nome nel formato desiderato.

Scritta con contorno colorato, con sfumatura o pattern

Con Photoshop, non solo puoi realizzare in un minuto scritte con contorno nero, ma anche con contorno colorato, con sfumature o con disegni vari. Per farlo, segui i passaggi sopra indicati. Arrivato al punto 8 (vedi sopra), nella finestra Stile livello – traccia, seleziona il tipo di riempimento del bordo a tuo piacimento: colore, sfumatura o pattern. Fatta la tua scelta, hai l’opzione per selezionare il colore, la sfumatura o il pattern che preferisci. Il gioco è fatto!

scritta con bordo pattern

Scritta con bordo pattern

scritta con bordo sfumatura

Scritta con bordo sfumatura

Divertiti a creare scritte originali! Prova a realizzare una scritta con sfumatura applicando poi un bordo nero intorno. Dai spazio alle tue idee con Photoshop e lo strumento per creare una scritta con contorno!

Se hai dubbi su questo tutorial, consulta AgapeunoTeam Webmaster Roma.

 

scritta con sfumatura tutorial

Scritta con sfumatura in Photoshop

Come fare una bella scritta con sfumatura in Photoshop?
Non occorrono grandi abilità, ma solo un po’ di fantasia e Photoshop, per creare una vivace scritta con sfumature colorate!

Tutorial per creare scritta con sfumature

  1. File – Nuovo.
  2. Strumento testo orizzontale.
    Scegli un carattere abbastanza largo e scrivi il tuo testo.
  3. Selezione – carica selezione – OK.
    Ora la tua scritta è selezionata.
  4. Livello – nuovo livello – Ok.
  5. Strumento sfumatura – scegli la sfumatura che preferisci, tra i campioni nel menu a tendina in alto. Sono presenti molti campioni. Puoi vederli tutti dal menu con l’ingranaggio in alto a sinistra, sul, pannello delle sfumature.
  6. Traccia una linea sulla scritta, dal basso verso l’alto, per applicare la sfumatura.

    scritta con sfumatura

    Applica la sfumatura sulla scritta

  7. Ora per completare il tutto, deseleziona (selezione – deseleziona) e clicca due volte sul livello corrispondente alla sfumatura. Aggiungiamo degli effetti!
  8. Ad esempio, puoi selezionare “smusso ed effetto rilievo”. Cliccando 2 volte sulla riga corrispondente, accedi alla mascherina per regolare le impostazioni di questo effetto a tuo piacimento.

    stile livello smusso effetto rilievo

    Stile Livello

  9.  Infine, salva con nome, nel formato occorrente.

Sprigiona la tua creatività e realizza anche tu la tua scritta con sfumatura in Photoshop!

Se hai dubbi su questo tutorial, contatta Agapeuno Team Webmaster Roma.

Photoshop illustrazione Effetto Glow

Effetto Glow in Photoshop

Glow significa fiammeggiare e l’effetto glow in Photoshop è una tecnica di fotoritocco che crea brillantezza, facendo splendere gli elementi su cui è applicata. L’effetto glow di Photoshop può essere utilizzato per far risplendere volti, scritte ecc.

Ecco il Tutorial per ottenere un’illustrazione con l’effetto glow in Photoshop. Il Tutorial è avanzato: occorre saper usare Photoshop per poter seguire i passaggi. Se non sai ancora usare Photoshop, puoi prima esercitarti con altri tutorial più semplici inserendo “Photoshop” nel campo cerca in alto a destra.

Nota preliminare: sfondo nero per effetto glow su scritte

In questo tutorial, ho usato lo sfondo nero per poter applicare l’effetto glow sulla scritta (passaggio 2). Comunque, se si vuole ottenere il solo effetto glow sull’immagine (passaggio 1) e non anche sulla scritta, non è necessario usare lo sfondo nero.

Passaggio 1: Glow sull’immagine

  • Apri il documento con l’immagine prescelta, da elaborare
viso donna bellezza

immagine base

  • Finestra – Regolazioni – Curve: aumenta l’output ottenendo una patina bianca sulla foto, come in figura.
Photoshop finestra regolazioni curve

Photoshop finestra regolazioni curve

  • Con il livello Curve selezionato, usa il pennello per togliere la patina bianca in tutti i punti dove non serve (sfondo e tutti i punti della figura tranne quelli più luminosi). Puoi regolare dimensione, pressione e opacità del pennello dai menu a tendina in alto. Per ottenere l’effetto glow, lascia risplendere solo i punti dove cade maggiormente la luce, come nella figura qui sotto.
effetto glow sul viso

effetto glow sul viso

  • Seleziona la figura così ottenuta (strumento selezione), copia, incolla, denomina “copia immagine base” e per ora nascondi il relativo livello (servirà alla fine del tutorial, per completare l’illustrazione).

Passaggio 2: Glow sulla scritta

  • crea la scritta con lo strumento testo, scegliendo il colore bianco ed usa lo strumento sposta per posizionare la scritta dove vuoi.
glow

scritta “glow”

  • click destro sul livello del testo e seleziona “rasterizza testo”
  • click su strumento sfumatura e seleziona nel menu a tendina in alto la prima sfumatura disponibile (“primo piano a sfondo”)
  • clicca sul menu sfumatura in alto, dove appare il colore della sfumatura che hai scelto ed appare la finestra “editore sfumatura”: qui, doppio click sui cursori in basso “interruzione di colore” per scegliere i due colori della tua sfumatura; scegli due varietà di blu, più scura la prima e più chiara la seconda (come in figura).
Photoshop editor sfumatura

Photoshop editor sfumatura

  • seleziona la scritta, tenendo premuto CTRL e contemporaneamente cliccando sul livello del testo
  • ora, con lo strumento sfumatura selezionato e il livello testo selezionato, clicca e trascina una linea diagonale sulla scritta selezionata, per applicare la sfumatura blu.
Applicare sfumatura su scritta

Applicare sfumatura su scritta

  • Selezione – deseleziona, per deselezionare la scritta
  • Duplica il livello del testo (click destro su livello – duplica livello)
  • Crea un nuovo livello (Menu livello – nuovo), seleziona come colore del nuovo livello la prima sfumatura disponibile (“primo piano a sfondo”)
  • Con il nuovo livello selezionato: Filtro – Rendering – Nuvole
  • Cambia il metodo di fusione da normale a “colore scherma
Photoshop colore scherma

Photoshop colore scherma

  • Seleziona livello copia del testo: Filtro – Sfocatura – Controllo sfocatura e regola il raggio a circa 80,0 px, come in figura
filtro controllo sfocatura Photoshop

filtro controllo sfocatura

  • seleziona il Livello 1, scegli un pennello (io ho scelto quelli a forma di stella, n. 42 e n. 149) ed applica dei puntini scintillanti sparsi qua e là.
illustrazione glow in Photoshop

illustrazione effetto glow in Photoshop

Ultimo passaggio: completa l’illustrazione riportando il glow immagine come nel passaggio 1

  • Seleziona il livello che alla fine del passaggio 1 avevamo denominato “copia immagine base”, scoprilo e trascinalo in cima agli altri livelli.
Scopri copia immagine base

Scopri copia immagine base

  • In questo modo, avrai riportato la sola immagine al glow del passaggio 1, mentre la scritta rimarrà inalterata con l’effetto glow ottenuto nel passaggio 2.

Il risultato finale è quello dell’illustrazione in cima al Tutorial.

Ti è piaciuto questo Tutorial?

Ora che hai imparato, divertiti anche tu a creare illustrazioni con Photoshop e l’effetto glow.

Sentiti libero di chiamarci se ti occorre un fotoritocco professionale online!

 

effetto fisheye con Photoshop

Effetto fisheye con Photoshop

Fisheye è un effetto fotografico riproducibile con Photoshop.

In fotografia, l’effetto fish-eye consiste nella distorsione dell’immagine con un particolare obiettivo grandangolare, in modo da renderla circolare. Questo obiettivo produce una distorsione molto simile a quella che si osserva guardando dallo spioncino di una porta. La definizione “fish eye” (occhio di pesce) viene dal fatto che un pesce sul fondo del lago è in grado di vedere una semisfera.

La tecnica fotografica fish eye viene utilizzata nella fotografia sportiva per rendere il dinamismo dell’azione, o nei paesaggi per suggerire la curvatura della terra. Il fisheye si può applicare anche ad altri tipi di foto, utilizzando un pò di creatività. Basta tenere presente che a curvarsi sono le linee in prossimità dei bordi e non quelle al centro.

In Photoshop è possibile riprodurre l’effetto fish-eye. In questo caso, quindi, si può scattare una normale fotografia ed elaborarla con Photoshop, senza necessità di usare particolari e costosi obiettivi.

effetto fisheye

effetto fisheye

COME OTTENERE L’EFFETTO FISH-EYE CON PHOTOSHOP

  1. apri in Photoshop la foto prescelta
  2. con strumento selezione ellittica (tra gli strumenti nella barra a sinistra è quello con linea tratteggiata circolare) traccia un’ellissi sulla foto; puoi spostarla trascinandola
  3. selezione (dal menu in alto) – inversa
  4. strumento pennello – scegli misura molto grande e colore nero – colora di nero tutto lo sfondo intorno all’ellissi, in modo da ottenere una figura circolare su sfondo nero
  5. selezione – inversa
  6. filtro (dal menu in alto) – distorsione – effetto sfera (regola il fattore nella percentuale più adatta)
  7. selezione – deseleziona
  8. salva la foto con nome
effetto fisheye con Photoshop

effetto fisheye con Photoshop

Hai visto come è facile ottenere l’effetto fish-eye con Photoshop?

Ora puoi sbizzarrirti a creare illustrazioni con questa particolare distorsione sferica, scegliendo le foto più adatte su cui applicare l’effetto fisheye con Photoshop.

Vuoi che elaboriamo noi le tue foto applicandovi l’effetto fish-eye con Photoshop? Ordina online postproduzione base o contatta il nostro servizio di Grafica a Roma

Buon divertimento con Photoshop e lo straordinario effetto fisheye!

albero di Natale illustrazione 2015

Illustrazione albero di Natale 2015

Il countdown per Natale 2015 è iniziato! E’ il momento giusto per inserire una bella illustrazione dell’albero di Natale e altri elementi decorativi natalizi sul tuo sito web, per rendere più attuali e accattivanti le offerte del momento, incoraggiando gli utenti ad acquistare i regali di Natale.

Vediamo come realizzare un’illustrazione dell’albero di Natale per la tua pubblicità web natalizia 2015, utilizzando Adobe Photoshop CC.

Occorre una foto del tuo albero di Natale preferito, oltre a Photoshop, che puoi scaricare anche gratis nella versione di prova.

  1. Apri Photoshop
  2. file – apri – cerca nelle immagini del tuo PC la foto del tuo albero di Natale – doppio click sulla foto per aprirla
  3. filtro – galleria filtri – tratti pennello – ombra tratteggiata – ok (prima di cliccare ok, puoi regolare lunghezza tratto, contrasto e intensità dai comandi in alto a destra)
  4. se non trovi adatto questo tipo di effetto, torna indietro con modifica – annulla e, sempre cliccando su filtro – galleria filtri, prova altri filtri, come ad esempio “artistico – pennello a secco”
  5. file – salva con nome, in formato jpeg
Albero di Natale - illustrazione

Albero di Natale – illustrazione

Se vuoi anche rimuovere lo sfondo (scontorno immagine), procedi così:

  • seleziona l’albero con strumento selezione rapida (tra gli strumenti a sinistra dello schermo); se non hai mai eseguito la selezione rapida in Photoshop, segui il tutorial “rimuovere figura da sfondo con maschera in Photoshop
  • una volta selezionata la figura dell’albero di Natale, fai modifica – copia
  • e poi, modifica – incolla
  • nascondi il livello sottostante (cliccando, nel pannello dei livelli a destra, l’occhio corrispondente al livello più in basso)
  • ora l’immagine dell’albero di Natale appare su sfondo trasparente: file – salva in formato PNG per mantenere la trasparenza.

L’immagine dell’albero di Natale su sfondo trasparente in formato PNG può essere applicata così com’é sul tuo sito, oppure essere utilizzata da applicare su un’altra immagine o sfondo, come nella figura in alto.

Per applicare l’immagine dell’albero di Natale con sfondo trasparente su un’altra immagine, procedi come segue:

  • apri in Photoshop l’immagine prescelta come sfondo (file – apri)
  • inserisci sopra la figura dell’albero di Natale in PNG (file – inserisci)
  • ora posiziona l’albero di Natale dove vuoi sull’immagine di sfondo, cliccando su “strumento sposta” (freccia in alto nel pannello strumenti di sinistra) e poi trascinando l’albero nel punto desiderato
  • infine file – salva con nome, in formato jeg.

→ Vuoi decorazioni natalizie o elementi grafici personalizzati per il tuo sito web? Rivolgiti al nostro servizio di grafica

→ Vuoi acquistare immagini già pronte? Cerca tra oltre 60 milioni di immagini e foto in Shutterstock (se hai bisogno di assistenza per l’acquisto, troverai il numero verde nella stessa pagina dove cerchi le immagini).

Banner shutterstock

Milioni di immagini Royalty-Free. Iscriviti gratis!

 

 

come ottenere ritratto da una foto

Ritratto da una foto

Dipingere un ritratto non è cosa da tutti… ma con Photoshop puoi ricavare un bellissimo ritratto, che ricorda un pò quelli a carboncino, da una foto, in pochi minuti. Potrai stampare il ritratto e incorniciarlo per appenderlo in camera tua o regalarlo. Occorre solo la foto tua o della persona che vuoi ritrarre, oltre a Photoshop, che puoi scaricare anche gratis nella versione di prova. Se la foto che scegli è ad alta risoluzione, l’effetto sarà bellissimo, perché ben definito e ricco di dettagli ed il tuo capolavoro renderà bene anche nella stampa.

La foto che ho usato io per il tutorial non è ad alta risoluzione, per cui il risultato finale non è ingrandibile altrimenti risulta “pixelato”, ma andrà comunque benissimo per mostrarti i passaggi per trasformare una foto in ritratto…

Vediamo quindi come ottenere un ritratto da una foto con Photoshop.

1 – Apri Photoshop ed apri la foto da trasformare (file – apri).

Ritratto da foto - Step 1

Ritratto da foto – Step 1

2 – Clicca con mouse destro sul livello corrispondente alla foto (in basso a destra nella figura) e duplica il livello; poi, sempre sulla finestra “livelli”, apri la tendina “normale” e seleziona “colore scherma“: otterrai un effetto simile a quello qui sotto.

Ritratto da foto - Step 2

Ritratto da foto – Step 2

3 – Clicca contemporaneamente i tasti Ctrl + i ed otterrai un effetto simile a quello nell’illustrazione qui sotto.

da foto a ritratto step 3

da foto a ritratto step 3

4 – Dal menu in alto, seleziona Filtro SfocaturaControllo sfocatura → regola il Raggio (normalmente intorno a 18 pixel va bene) → clicca ok e la foto assumerà l’aspetto di un disegno a colori. Se la foto non è ad alta definizione, saranno visibili i pixel.

Ritratto da foto - Step 4

Ritratto da foto – Step 4

5 – Dal menu in alto, seleziona FinestraRegolazioniBianco e nero per ottenere l’effetto di un disegno a matita. Più alta è la risoluzione della foto, migliore sarà il risultato. Ma ora completiamo il tutto con un tocco artistico, con l’ultimo passaggio qui sotto.

Ritratto da foto - Step 5

Ritratto da foto – Step 5

6 – Dal menu in alto, seleziona Livelli e nel menu a tendina clicca “unisci livelli“. Noterai che i livelli in basso a destra si fondono in uno solo. Poi, dal menu in alto, seleziona Filtro → Galleria Filtri → Artistico → Pastelli su superficie ruvida per ottenere l’effetto di un disegno su una tela. Prima di cliccare su Ok, puoi regolare le varie opzioni (lunghezza tratto, dettaglio tratto, ridimensionamento, rilievo) come preferisci, in modo da avvicinarti il più possibile all’effetto di un ritratto a mano libera.

Ritratto da foto - Step 6

Ritratto da foto – Step 6

Siamo giunti così al risultato finale, ottenendo un bel ritratto digitale, davvero simile ai ritratti realizzati a mano libera dagli artisti. Bello no?

ritratto ragazza da foto - risultato finale

ritratto ragazza da foto – risultato finale

Se ti è piaciuto questo tutorial di Agapeuno Team, seguici e condividi sui Social, dai bottoni in alto a destra. Se ti occorre l’elaborazione di una o più foto, puoi ordinare un nostro fotoritocco online.

Divertiti anche tu a creare fantastici ritratti digitali: con Photoshop non è difficile ottenere un ritratto da una foto!

fiori rossi su sfondo colorato o in bianco e nero

Oggetto colorato su sfondo in bianco e nero

Un oggetto colorato risalta maggiormente su uno sfondo in bianco e nero? Sì: l’occhio cade immediamente sull’elemento colorato, se il resto della foto è in bianco e nero.

Al tempo stesso, la foto in bianco e nero ha un notevole fascino. Se sullo sfondo in bianco e nero evidenziamo uno o più elementi colorati, l’effetto artistico è assicurato!

Come ottenere foto artistiche con lo sfondo in bianco e nero sul quale risaltano uno o più oggetti o elementi colorati? Con Photoshop è facile. Basta isolare gli oggetti e cambiare il colore dello sfondo.

Sei tu a scegliere se colorare uno o più elementi. Questo dipende molto dalla foto. In linea di massima, prova a colorare l’elemento o gli elementi che vuoi evidenziare.

Quale colore scegliere da abbinare con il bianco e nero? Puoi optare per il rosso, il giallo, il turchese… o anche per un oggetto multicolore o più oggetti di colori diversi. Tutto è affidato alla tua creatività. I più indicati per questa operazione sono i colori vivaci, in grado di risaltare sullo sfondo in bianco e nero.

Un classico è la foto in bianco e nero con uno o più elementi di colore rosso acceso.

fiori rossi su sfondo bianco e nero

fiori rossi su sfondo bianco e nero

Come ottenere oggetto colorato su sfondo in bianco e nero con Photoshop:

  • avvia Photoshop ed apri una foto a colori
  • seleziona gli elementi da evidenziare (quelli che vuoi lasciare colorati) con lo strumento selezione rapida (nella barra strumenti a sinistra); non devi fare altro che passare con lo strumento sull’oggetto da evidenziare, intorno al quale apparirà il contorno tratteggiato; puoi includere o escludere parti, usando le apposite opzioni che compaiono in cima allo schermo quando selezioni lo strumento selezione rapida (“+” per aggiungere; “-“per togliere)
  • clicca sul tasto in alto “migliora bordo” e regola i parametri (raggio, contrasto, sfuma ecc.) in modo che la selezione sia precisa, poi clicca “ok”
  • ora dal menu selezione clicca “inversa“: vedrai che risulterà selezionato lo sfondo
  • dal menu finestra clicca regolazioni e clicca sull’icona “bianco e nero
  • salva la foto con nome, nel formato che preferisci
oggetto colorato su sfondo in bianco e nero

oggetto colorato su sfondo in bianco e nero

Hai visto come è facile ottenere foto artistiche in bianco e nero con elementi colorati, usando Photoshop?

Segui Agapeunoteam Webmaster Pubblicità Roma per rimanere aggiornato su Photoshop e le sue tecniche. E se usi Google+, puoi entrare nella nostra Community “Before and After” e postare i lavori che realizzi: ti aspettiamo!

 

winter Photoshop HDR

HDR e sfumature con Photoshop per foto in stile fantasy

HDR è l’acronimo di High Dinamic Range Imaging: si tratta di una tecnica di post-produzione fotografica attuabile con Photoshop, che permette di raccogliere in una foto sola diverse variazioni di luminosità. Come risultato, l’immagine appare più completa e suggestiva.

Una foto scattata di sfuggita durante una splendida passeggiata invernale, può divenire simile ad un’illustrazione stile fantasy, con HDR Photoshop… proprio com’é avvenuto per le foto del lago ghiacciato qui pubblicate (scattate da me alcuni giorni fa con lo smartphone e poi rielaborate con Photoshop).

Come si realizza l’effetto HDR in Photoshop?

E’ semplice: l’effetto HDR è frutto della fusione di più foto identiche tra loro, ma con diversa esposizione. Le foto devono avere la stessa dimensione e raffigurare lo stesso soggetto. L’unica variabile è la luminosità.

Occorre quindi fare diversi scatti dello stesso soggetto con esposizione diversa e poi unirli con la funzione HDR Pro di Photoshop. In alternativa, se si dispone di un’unica immagine, si può applicare il viraggio HDR di Photoshop. Quest’ultima soluzione è più pratica, considerato che basta disporre di una sola foto e pensa Photoshop a ricavare in automatico la sintesi di più identiche immagini con diversa luminosità.

In entrambi i procedimenti però, non è Photoshop a creare l’effetto fantasy sulla foto. Questo è un “plus” che deriva dalla combinazione tra: scenario prescelto dal fotografo, modalità di regolazione dei parametri HDR (che si possono regolare manualmente) e scelta della giusta sfumatura di colore, che andrà aggiunta alla fine, come vedremo.

Sia con HDR Pro che con viraggio HDR, se vuoi ottenere una foto in perfetto stile fantasy, poni attenzione alla regolazione dei parametri che tu stesso dovrai fare (come descritto di seguito) accentuando soprattutto intensità e luce.

 

A) Come fare HDR con HDR Pro di Photoshop

  1. Apri Photoshop > Menu File > Automatizza > Unisci come HDR Pro
  2. Nella finestra: doppio clic su Sfoglia e scegli la prima foto, ripeti inserendo altre foto identiche e con le stesse dimensioni, ma con diversa luminosità > clicca ok
  3. attendi l’elaborazione e poi regola a tuo piacimento i parametri nella finestra (raggio, intensità, gamma, esposizione, dettagli, ombra, luce, vividezza, saturazione e curva) > clicca ok
  4. file > salva con nome (nel formato che preferisci)

 

B) Come fare HDR con viraggio HDR di Photoshop

  1. Apri Photoshop > Menu File > Apri e scegli con un doppio clic la foto da elaborare
  2. Menu Immagine > Regolazioni > Viraggio HDR
  3. regola a tuo piacimento i parametri nella finestra (raggio, intensità, gamma, esposizione, dettagli, ombra, luce, vividezza, saturazione e curva) > clicca ok
  4. file > salva con nome (nel formato che preferisci)
fantasy style photo - iced lake

fantasy style photo – iced lake

Naturalmente, puoi abbinare altre tecniche per rendere la tua foto ancora più suggestiva ed in stile fantasy. Ad esempio, puoi inserire dei filtri fotografici con sfumature colorate, come ho fatto io per le illustrazioni di questo articolo.

Per inserire fantastiche sfumature colorate sulla foto, usa “Mappa Sfumatura“, procedendo come segue:

  1. Menu finestra > Regolazioni > Clicca ultima icona rettangolo nel pannello a destra “regolazioni” → Mappa sfumatura
  2. seleziona la sfumatura che preferisci nel menu a tendina del pannello mappa sfumatura (cliccando sul simbolo dell’ingranaggio, trovi tantissime sfumature tra cui poter scegliere)
  3. regola opacità e riempimento del livello (selezionando il livello dal pannello a destra e regolando i cursori opacità e riempimento) in modo da rendere più lieve e naturale la sfumatura
  4. file > salva con nome (nel formato che preferisci)

 

Ti è piaciuto questo articolo su HDR, sfumature e foto fantasy in Photoshop?

Segui Webmaster Agapeuno Team e se vuoi avere gratis un fotoritocco, anche come quelli qui in figura, consulta la nostra pagina dedicata fotoritocco online gratis.

Divertiti anche tu come me a ricavare illustrazioni stile fantasy dalle tue foto, con HDR e Mappa sfumatura in Photoshop!

E se ti va, posta i tuoi capolavori sulla Community Google+ “Before and After”… ti aspettiamo!

come cambiare colore ritratto

Come cambiare colore ad una foto ritratto

Vuoi cambiare colore alla tua foto ritratto, magari per aggiungere qualcosa di nuovo e sorprendente al tuo profilo Facebook, Twitter, Google+ ecc.?

Puoi stupire i tuoi amici cambiando colore alla tua foto ritratto, con Photoshop!

Guarda nell’illustrazione in alto com’è diverso l’effetto ottenuto cambiando i colori al ritratto: da bionda con occhi azzurri a castana con occhi color ambra, in pochi click.

Ecco come fare:

1- scarica Photoshop in prova gratuita (se hai già usato la prova gratuita puoi abbonarti con circa 12 Euro al mese)

2- avvia Photoshop e poi apri la tua foto ritratto (File – Apri)

3- seleziona la parte centrale della foto, in modo che sia inquadrato solo il viso, come in figura (strumento selezione rettangolare nella barra a sinistra) e ritaglia l’eccedenza (menu “immagine” > ritaglia)

4- per cambiare colore agli occhi, seleziona l’iride con “strumento selezione rapida” (icona pennello con cerchietto tratteggiato nel pannello strumenti a sinistra dello schermo) così:

  • regola la dimensione del pennello, dal menu a tendina in alto, sotto menu “immagine”
  • pennella con lo strumento selezione rapida sull’iride del primo occhio
  • tenendo premuto il tasto shift ↑ pennella l’iride del secondo occhio (nota che, con lo strumento selezione rapida, puoi rendere più precisa la selezione iniziando con un pennello grande e poi rifinendo i bordi con un pennello piccolo; nel rifinire il contorno, puoi usare i tasti “aggiungi alla selezione” e “sottrai dalla selezione“, collocati sotto al menu modifica per aggiungere alla selezione delle parti di immagine erroneamente tralasciate, oppure per sottrarre dalla selezione delle parti incluse per sbaglio)
  • vai al menu Finestra (in alto) e scegli “Regolazioni”: si apre il relativo pannello strumenti sulla destra dello schermo e da qui clicca sull’icona “Tonalità / Regolazioni” e regola i cursori sul pannello “proprietà” in modo da ottenere un colore degli occhi che ti piace; puoi regolare tonalità, saturazione, luminosità ed anche barrare il riquadro “colora”.

Ora che hai colorato gli occhi del tuo ritratto, usa gli stessi passaggi descritti al punto 3 per modificare il colore di altri elementi isolati, come ad esempio i capelli o le labbra, oppure per sbiancare i denti (in quest’ultimo caso, con l’unica differenza che, su tonalità / saturazione, prima di regolare i cursori al pannello proprietà, devi selezionare “Gialli” nel menu in alto, al posto di “Composita”).

5- Per completare, cambia colore all’intera foto ritratto e fai risaltare la tua immagine.

Puoi applicare un filtro fotografico colorato (finestra > regolazioni > filtro fotografico), oppure una “Mappa sfumatura” (finestra > regolazioni > mappa sfumatura > sul pannello proprietà di “mappa sfumatura” clicca sul menu a tendina colorato e poi sulla rotella delle impostazioni per trovare tante diverse sfumature da aggiungere e poter usare anche in seguito).

Ricorda che l’intensità della mappa sfumatura è regolabile: dal menu Finestra > Livelli > seleziona nel pannello Livelli sulla destra il livello “mappa sfumatura” e regola la percentuale di opacità e riempimento.

Ad esempio, nella foto in alto, ho prima colorato gli occhi, poi usato la sfumatura “oro blu” (opacità 100; riempimento 58) per dare un riflesso color oro e blu all’immagine.

Se hai seguito i passaggi, ma non sei soddisfatto perché hai notato che il tuo primo piano presenta qualche piccola imperfezione, niente paura: con Photoshop puoi porre istantaneamente rimedio (segui le indicazioni per eliminare imperfezioni della pelle).

Una volta finito il lavoro, salva la foto in formato PS (per poterla successivamente rielaborare partendo dalle modifiche già fatte) ed in formato jpeg (per poterla pubblicare sul tuo profilo FB, Twitter, Linkedin, Google+ ecc.).

Io sono soddisfatta del risultato ottenuto e comunque ho fatto anche altre prove con filtri e colori diversi per cambiare colore al ritratto, come vedi qui sotto.

cambiare colori ritratto con Photoshop

cambiare colori ritratto con Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

mappa sfumatura Photoshop

Ora che sai come cambiare colore ad una foto ritratto con Photoshop, puoi divertirti a stupire i tuoi amici con fantastici effetti di colore, filtri e sfumature di ogni tipo.

Fai pratica seguendo i passaggi descritti sopra e mostrami il tuo lavoro postandolo sulla Community Google + “Before and After”, di Agapeuno Team.

Se ti è piaciuto questo articolo… follow / like / share → #Agapeunoteam

advanced skin photo retouching

Fotoritocco avanzato con Photoshop

Fotoritocco avanzato con Photoshop” è un argomento oggetto di crescente interesse (vedi anche fotoritocco avanzato della pelle).

Il fotoritocco avanzato con Photoshop permette di correggere le fotografie in modo professionale e di ricreare in via digitale una cute sana e levigata, nei ritratti e primi piani. Niente “effetto artefatto” con il fotoritocco avanzato di Photoshop, che consente di mantenere intatti colori, sfumature e texture naturali della pelle, cancellando i difetti e le imperfezioni, come macchie solari, rughe, nei, efelidi, acne, cicatrici, pori dilatati, occhiaie. Molto utile … considerato che il primo requisito di un buon fotoritocco è quello di non sembrare “finto” (proprio come dev’essere per un ritocco estetico, almeno secondo me!).

Come è possibile mantenere l’aspetto naturale della pelle, pur apportando delle correzioni piuttosto incisive? Ebbene, la tecnica di fotoritocco avanzato avviene previa separazione delle frequenze: quelle basse, relative al colore e quelle alte, relative alla texture. Grazie a tale espediente, è possibile intervenire isolatamente su ogni imperfezione, senza intaccare il resto. Prima si correggono i difetti che riguardano il colore (es. efelidi, macchie, rossore, nei, ecc.) e poi si interviene sulle imperfezioni relative alla texture della pelle (es. rughe, cicatrici, pori dilatati ecc.), oppure viceversa. A seconda della foto, può essere più opportuno partire dalle correzioni sulla texture o da quelle sul colore.
Faccio un esempio: con il cerotto o il timbro clone (tecniche di fotoritocco base), posso eliminare rossore, efelidi o macchie, ma così facendo agisco inevitabilmente anche sulla texture della pelle; per cui, se la foto è ad alta definizione e viene guardata in dettaglio, risulterà evidente che dopo la correzione i pori, così come le rughe di espressione e gli elementi relativi alla consistenza della pelle, sono stati alterati.  Esempio opposto: correggo le rughe, ma così facendo altero anche i colori originari. Questo problema è evidente soprattutto nelle foto ad alta definizione. Con il fotoritocco avanzato, posso cancellare separatamente i problemi che incidono sul piano del colore e quelli che invece riguardano la texture.

Nell’illustrazione qui sopra, ho applicato il fotoritocco avanzato con Photoshop per conferire alla pelle della ragazza un aspetto più sano ed omogeneo.

A questa correzione, ho abbinato altri piccoli interventi per dare un “effetto make up”.

Il risultato finale è gradevole e naturale.

Naturalmente il grado di correzione può essere determinato a proprio piacimento. In alcuni casi, è più opportuno “privilegiare la bellezza”, in altri invece, giova dare priorità alla riconoscibilità del soggetto, mantenendo visibili i difetti che fanno parte della sua identità.

Di seguito, illustro la tecnica di fotoritocco avanzato con Photoshop: se non hai esperienza con Photoshop, ti consiglio di non cimentarti in questi passaggi finché non avrai acquisito familiarità con le altre tecniche più semplici per la correzione della pelle.

Tecnica di Fotoritocco avanzato Photoshop CC

1- Aperta la foto da ritoccare, duplica due volte il relativo livello (finestra > livelli > click mouse destro sul livello della foto da ritoccare presente nel pannello strumenti a destra dello schermo  > duplica livello)
2- rinomina la prima copia del livello in “colore” (per rinominare, doppio click su nome livello)
3- rinomina la seconda copia del livello in “texture
4- seleziona il livello “colore” (seleziona strumento freccia nella barra a sx > clicca sul livello “colore” in modo da evidenziarlo)
5- vai in alto al menu Filtro > sfocatura > sfocatura superficie: accertati che la sfocatura sia media (adatta a coprire imperfezioni senza perdere tratti dell’immagine) > ok

6- per visualizzare solo il livello colore, clicca sull’icona occhio apposta su livello texture

7- ora click di nuovo su icona occhio livello texture, per far riapparire livello texture

8- adesso invece, seleziona livello texture

9- vai a menu Immagine > applica immagine > su tendina “livello” seleziona “colore” > su tendina “fusione” seleziona “sottrai” > su “scala” inserisci 2 > su “sposta” inserisci 128 > ok

10- nel pannello strumenti a destra, vai all’area “livelli” e apri il menu a tendina “normale” > seleziona luce lineare

11- adesso, seleziona il livello colore

12- seleziona il timbro clone nella barra degli strumenti a sinistra dello schermo (icona con timbro)

13- seleziona “campiona livello attuale” sul relativo menu a tendina in cima allo schermo

14- ingrandisci l’immagine per vedere le imperfezioni in dettaglio (ctrl+)

15- regola dimensione e pressione del pennello

16- centra con il mouse l’area subito adiacente a quella dell’imperfezione e campiona premendo alt > ora usa la porzione di tessuto “sano” clonata per ricoprire l’imperfezione

17- procedi campionando piccole aree adiacenti a quelle da correggere: questo ti consente di mantenere le giuste sfumature di colore

18- in alternativa al timbro clone, puoi usare il pennello correttivo, che funziona allo stesso modo (sempre campionando con tasto alt solo il livello attuale e scegliendo di volta in volta porzioni di cute immediatamente adiacenti, per mantenere le sfumature giuste)

19- come avrai notato, questa procedura agisce sul colore senza intaccare la consistenza della pelle (grazie al fatto che abbiamo separato le frequenze, potendo agire su alte frequenze e basse frequenze separatamente)

20- ora ripeti la stessa identica procedura ai punti 11 e 12, ma questa volta selezionando il livello texture

Importante: a seconda della foto, può essere conveniente invertire ed iniziare dal ritocco sul livello “texture”, anziché da quello “colore”; eventualmente, fai delle prove per vedere l’effetto; per tornare indietro ed annullare, vai su Modifica > indietro

Per controllare il risultato delle correzioni nel suo insieme, riduci l’immagine (ctrl-).

Prosegui con pazienza, fino ad eliminare tutte le imperfezioni: si tratta di un lavoro di precisione, che può richiede molto tempo e più tentativi per riuscire al meglio.

Puoi aggiungere ulteriori ritocchi alla foto, se vuoi. Io, nell’illustrazione in alto, ho aggiunto “make up digitale“.

Una volta soddisfatto del tuo fotoritocco avanzato con Photoshop, salva con nome.

 

Allora, com’é andata?!

Fammi sapere se hai ottenuto un buon risultato e se hai trovato difficoltà.

 

Se hai trovato interessante o utile questo articolo, segui Webmaster Agapeuno Team Roma ed esercitati ancora, per perfezionarti nel fotoritocco avanzato con Photoshop.