modelle e Photoshop

Modelle e Photoshop

Se anche a te piace sperimentare con Photoshop, guarda quale fotoritocco ho applicato alla foto di modelle nell’illustrazione sopra…

In origine, avevo a disposizione la foto di un’unica modella in vestito da sera, che ho riprodotto (mouse dx su livello – duplica livello) riflettendola come in uno specchio (modifica – trasforma – rifletti orizzontale). Così facendo, ho ottenuto due modelle identiche.

Per diversificare il viso delle due modelle, ho inserito sotto la foto originaria un’altra foto (file – inserisci incorporato) con un volto. Poi, ho posizionato il volto sottostante in corrispondenza esatta del viso di una delle due modelle (strumento sposta e poi modifica – trasforma – scala). A questo punto, cancellando il viso originario, ho portato alla luce quello sottostante (strumento gomma).
Lascio intuire a te quale tra i due nell’illustrazione sia il volto modificato con questa tecnica…

Questo stesso procedimento usato per diversificare il viso può tornare utile in molte altre situazioni. L’esempio tipico è quello delle foto di gruppo, dove qualcuno inevitabilmente viene ritratto ad occhi chiusi, “rovinando” la foto. Bene, conoscendo questa tecnica, per correggere le foto di gruppo basterà fare più scatti e poi, in fase di postproduzione, sovrapporre le due foto migliori e sostituire occhi chiusi e occhi aperti con la gomma.

Per diversificare l’abito delle due modelle, ne ho modificato il colore e lo stesso ho fatto con i capelli (strumento selezione rapida per selezionare l’area da colorare, poi finestra – regolazioni – tonalità/saturazione).

Come spesso capita, la foto originaria era molto pixelata). Ho applicato il filtro per dare nitidezza (filtro – nitidezza – nitidezza avanzata).

Poi ho voluto aggiungere un filtro che simula l’effetto di luci colorate, pervenendo alla foto di destra (quella gialla con i riflessi rossi e blu). A differenza del filtro fotografico tradizionale (finestra – regolazioni – filtro fotografico), quello che ho usato non è uniforme, ma presenta sfumature di vari colori (finestra – regolazioni – mappa sfumatura).

Dal vivo, le modelle devono apparire perfette, ma con Photoshop non è così. Si può pervenire ad ottimi risultati con un pò di fotoritocco.

Spesso si leggono critiche contro il fotoritocco e le sue tecniche, atte ad alterare le caratteristiche fisiche. In realtà, lo scopo non è quello di “ingannare”, ma di armonizzare e creare qualcosa di bello ed originale. Con Photoshop, si possono realizzare foto artistiche di grande effetto; il fotoritocco implica un mix di tecnica, passione, ispirazione e creatività, costituendo quindi una vera e propria arte.

Segui Webmaster Roma Agapeuno Team se ti è piaciuto questo articolo su “modelle e Photoshop”!