Google Domains

Come funziona “Google Domains”, il nuovo servizio di Google per la registrazione e trasferimento domini

Il 23 giugno 2014, Google ha annunciato  il lancio del suo nuovo servizio di registrazione e trasferimento domini Google Domains. Nell’annuncio, “Big G” ha osservato come, malgrado il primo posto in assoluto per cercare informazioni sia il web, ben il 55% delle piccole imprese non siano ancora presenti online!

Sin dal 2005, Google è accreditato come Registrar dal I-CANN, ma ora, grazie al nuovo servizio Google Domains, è possibile registrare un nuovo dominio direttamente con Google e trasferire a Google un dominio esistente, il tutto, con una serie di funzioni aggiuntive.

Cosa offre Google Domains e come si fa ad utilizzarlo?

Ad oggi, Google Domains è disponibile in versione Beta, essendo il servizio ancora in via di costruzione e perfezionamento. Un numero limitato di utenti, esclusivamente su invito, può registrare un nuovo dominio con Google o trasferire a Google un dominio esistente,  partecipando così alla fase in cui Google Domains viene testato sul campo.

Per ora, al fine di utilizzare di Google Domains, è necessario avere ottenuto un codice d’invito.

Da qui puoi richiedere a Google un codice invito  prima loggandoti alla tua casella di posta Google (…gmail.com), poi selezionando l’opzione che visualizzerai sullo schermo per ricevere il codice d’invito.

Vediamo ora cosa offre Google Domains e quali funzioni aggiuntive sono previste.

Google Domains offre la registrazione dominio a soli 12 $ annui.

Uno dei punti forti è che Google non addebita (a differenza di altri Registrars) alcun importo aggiuntivo per ottenere la riservatezza delle informazioni di registrazione: occorre aver cura di  selezionare, nella richiesta di registrazione del dominio, l’opzione per la registrazione privata e Google s’impegna in tal caso a coprire il costo per tenere riservate (quindi non visibili pubblicamente) le informazioni sul registrante, come nome, indirizzo ed altre informazioni di contatto.

Gli utenti che registrano il proprio dominio con Google Domains ottengono fino a 100 indirizzi email e sottodomini personalizzati.

Google fornisce, non direttamente, bensì per mezzo di Partners quali Shopify, Squarespace, Weebly e Wix, un servizio opzionale di web hosting, nonché modelli personalizzabili per la costruzione del sito e funzioni addizionali come e-commerce, creazione semplificata e gestione  da mobile.

L’obiettivo di Google, naturalmente, è quello di completare quanto prima il test sul campo ed offrire quindi in modo esteso la disponibilità di Google Domains.

Superfluo notare come l’obiettivo di acquisire molti nuovi clienti, specialmente tra i piccoli imprenditori, sia decisamente fattibile, per un gigante come Google!

Se ti è piaciuto l’articolo, segui #Agapeunoteam sui Social (bottoni in alto a destra). E sentiti libero di contattarmi se ti dovesse occorrere aiuto per registrare un nuovo dominio o trasferire un dominio esistente attraverso il nuovo servizio Google Domains!