fotoritocco come cancellare tatuaggio in Photoshop

Come eliminare un tatuaggio con Photoshop

Come si fa ad eliminare un tatuaggio o a nascondere un elemento indesiderato presente su una foto?

Con il fotoritocco! Grazie a Photoshop, è possibile eliminare un tatuaggio o nascondere altri elementi indesiderati presenti sul soggetto ritratto: imperfezioni, cicatrici, macchie, lividi ecc. E’ inoltre possibile nascondere oggetti o elementi indesiderati presenti sullo sfondo della foto.

La tecnica di fotoritocco per eliminare un tatuaggio dalla pelle del soggetto ritratto o per nascondere un elemento indesiderato presente sulla foto si basa sulla copertura della parte che si desidera eliminare, utilizzando piccoli frammenti prelevati dalle aree circostanti dell’immagine. In tal modo, si riesce a ricreare l’effetto di un tessuto perfettamente omogeneo, adatto a nascondere e rendere del tutto invisibile il tatuaggio o comunque l’elemento indesiderato.

Nell’illustrazione qui sopra, puoi confrontare la versione “prima” e “dopo” della stessa foto: grazie alla tecnica di fotoritocco sopra accennata, ho compiuto due diverse operazioni:

  • innanzitutto, ho nascosto il tatuaggio, ovvero la piccola salamandra tatuata sul bacino della ragazza
  • poi, ho reso omogeneo lo sfondo del mare, eliminando il corrimano scrostato, il muretto in cemento e le persone che si intravedevano lateralmente sulla spiaggia nella foto originaria.

E’ evidente l’utilità di questa tecnica, che consente di recuperare facilmente anche le foto che dovessero contenere elementi indesiderati.

Vediamo quindi come si fa ad eliminare un tatuaggio o un elemento indesiderato di una foto, con Photoshop CC:

  • apri PS e carica immagine da ritoccare (menu “File”, click su apri e doppio click su immagine prescelta)
  • sblocca e duplica immagine (doppio click su livello sfondo, nel pannello a destra dello schermo; poi, clicca con mouse destro sul livello e seleziona “duplica immagine”)
  • seleziona strumento timbro clone (icona timbro, collocata nella barra strumenti a sinistra dello schermo)
  • scegli tipologia e regola grandezza del pennello da usare per clonare (dal menu a tendina che si trova in alto, sotto il menu “Modifica”)
  • se il tatuaggio o elemento da nascondere è piccolo, puoi ingrandire l’immagine (premi simultaneamente i tasti Ctrl e +) per lavorare con maggiore precisione (per ritornare alla misura originaria, usa tasti Ctrl e -)
  • seleziona il punto dell’immagine da clonare (ovvero da prelevare, copiare ed utilizzare come copertura del tatuaggio o elemento indesiderato) ed inquadra il punto prescelto con lo strumento clone: tenendo premuto il tasto ALT, fai click con il mouse
  • ora usa il timbro clone come pennello, per coprire e nascondere gli elementi indesiderati; conviene clonare parti di immagine adiacenti a quella da coprire, per dare un effetto del tutto naturale
  • se l’area interessata dal tatuaggio o elemento da coprire è estesa, occorrerà ricreare le eventuali sfumature, clonando ripetutamente piccole parti di immagine, adiacenti volta per volta a quelle da nascondere
  • per annullare: menu “Modifica” e “indietro”
  • una volta eliminato il tatuaggio o l’elemento indesiderato, non ti resta che salvare con nome.

Il grado di difficoltà nell’utilizzo di questa tecnica aumenta in funzione di due fattori: disomogeneità dello sfondo presente sulla foto da ritoccare e dimensione del tatuaggio o elemento da eliminare.

Nell’illustrazione qui sopra, eliminare il tatuaggio era apparentemente un’operazione molto semplice, trattandosi solo di clonare una porzione di pelle; ed invece, per riprodurre le diverse tonalità e sfumature della pelle, si è rivelato necessario clonare più volte con un pennello piccolo, seguendo il contorno del tatuaggio ed infine uniformare con il pennello correttivo al volo (icona cerottino).

Diversamente, se lo sfondo è piuttosto uniforme, la clonazione da subito l’effetto desiderato. Così, nell’illustrazione qui sopra, eliminare dalla foto gli elementi in secondo piano è stato semplice, data l’uniformità dello sfondo marino con cui li ho coperti.

In Photoshop CC, esistono anche altre tecniche per nascondere imperfezioni o elementi indesiderati. Ad esempio, lo strumento toppa (icona toppa sotto icona cerotto, nella barra strumenti a sinistra) funziona in modo simile al timbro clone (ALT e click sulla parte di immagine da prelevare). Lo strumento pennello correttivo funziona anch’esso prelevando una parte di immagine adiacente integra, che viene usata per coprire un’imperfezione. Il pennello correttivo al volo si chiama così perché seleziona automaticamente e quindi anche velocemente la porzione di immagine circostante da utilizzare per nascondere l’imperfezione. Quest’ultimo è spesso il più adatto ad eliminare piccoli difetti della pelle, come rughe, brufoli, nei, couperose, ecc.

Non scordiamo poi la possibilità di selezionare, copiare ed incollare una porzione di immagine, per colmare lo spazio di un oggetto da eliminare dalla foto.

Esistono ulteriori tecniche che permettono di agire sugli elementi dell’immagine; per rimanere aggiornato sulle tecniche di fotoritocco, segui la pagina Webmaster Agapeuno Team su Facebook!

Per ora, ti ringrazio per aver letto l’articolo e spero ti sia stato utile la spiegazione su come eliminare un tatuaggio con Photoshop!